L’insalata che ingrassa

Attenzione alla dieta a base di questa verdura. Mentre pensiamo di perdere peso, il nostro piatto potrebbe nascondere più calorie di una bella porzione di pasta!

di Chiara Tavazza

Siamo stati ingannati per anni! Abbiamo guardato il nostro piatto colmo di insalata con tristezza ma, forti della promessa di una linea invidiabile, l’abbiamo mandata giù pregustando una nuova immagine riflessa nello specchio. E oggi cosa ci svelano? Che l’insalata non è dietetica? Quale peggior tradimento! Il fatto che l’accusa alle super-insalate arrivi proprio durante l’Obesity Day fa tremare le gambe: quel piatto dall’aria innocente potrebbe nascondere fino a 500 calorie. È Giuseppe Fatati, presidente dell’ADI (Associazione Italiana di dietetica e nutrizione clinica), a dare la brutta notizia.

Il ricorso alle insalate, ormai onnipresenti nei bar, nei ristoranti e nei fast food (tanto che si è coniato il termine “insalatomania”) non è utile alla dieta come consigliano da anni giornali e riviste. La colpa – specifichiamolo bene – non è di quelle tenere foglie verdi ma di tutto ciò che le accompagna: ormai all’interno delle ciotole in esposizione si può trovare veramente di tutto e il rischio è quello di ritrovarsi con moltissime calorie nel piatto senza rendersene conto. Insalata e insalatona: tra questi due termini passano infatti più di 500 calorie. La prima, condita con un filo d’olio, rappresenta la parte di un pasto; dentro la seconda invece si nascondono uova, formaggi e quant’altro serve a rendere un piatto più gustoso ma necessariamente più calorico. Un “inganno dietetico”(secondo la definizione data dallo stesso Fatati), dunque, che lascia a chi la mangia a pranzo la sensazione di non aver esagerato, con il conseguente rischio di utilizzare questa giustificazione per una sorta di compensazione durante la cena.

Pranzi in ristoranti guardando i piatti portati dai camerieri con l’acquolina in bocca, serate in compagnia di amici con pizze e fritti che sorridono dai loro piatti e sembrano ammiccare all’insalata che abbiamo di fronte, fermezza e assiduità per una dieta che a volte sembra una tortura: per la linea si fanno grandi sacrifici. L’umore, a fronte della mancanza di certi piatti appetitosi che lasciano una scia profumata e attentatrice, non sempre è dei migliori e rinunciare ad alcuni alimenti rappresenta una vera e propria prova di forza. Quei chili in più, il vestito che tira, i pantaloni con cui lottiamo ogni mattina, però, continuano a dare velati suggerimenti: è ora di correre ai ripari e di fare delle rinunce! Attenzione all’insalata, allora: pare che sia una gran traditrice!

Foto | via www.alternativasostenibile.itwww.pourfemme.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a L’insalata che ingrassa

  1. avatar
    SonoAdieta 28/02/2013 a 02:14

    Grazie per questo articolo che mi ha cambiato la vita!!! Sono a dieta da un mese e il titolo di questo articolo mi ha incuriosita… peccato che quello che c’è scritto è assolutamente scontato e stupido. MA E’ OVVIO CHE SE LA CONDISCI CON INGREDIENTI GRASSI DIVENTA GRASSA. Ma che senso ha fare frasi ad effetto accusando l’insalata di essere traditrice? Senza di essa io a quest’ora non avrei perso i miei primi 2 chili… Articolo senza senso, veramente.

    Rispondi
  2. avatar
    matteo 23/05/2013 a 18:52

    che scoperta….ma vaaaaa vaaaaa,e’ come dire pasta in bianco con pochissimo olio oppure carbonara.andate a lavorare che e’ meglio…..

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews