L’Europa si inchina al Barcellona: finisce 3 a 1 la finale di Wembley

Barcellona – Manchester United  3-1
Marcatori: 27′ Pedro, 33′ Rooney , 54′ Messi, 69′ Villa

Formazioni

Barcellona:
Victor Valdes, Dani Alves – Mascherano – Piquè – Abidal, Xavi- Busquets – Iniesta, Messi – Villa – Pedro.

Manchester Utd:
Van der Sar, Evra- Vidic- Ferdinand- Fabio, Park – Giggs – Carrick – Valencia, Rooney – Hernandez.

Londra – A Wembley trionfa il Barcellona che domina per quasi 90′ minuti la finale contro il Manchester United e si aggiudica meritatamente il trofeo più importante dell’anno, quello che decreta la regina d’Europa. Vince la squadra più forte mondo, col giocatore più forte del mondo.
Messi, a soli 23 anni, vince per la terza volta il titolo di cannoniere della Champions League. 12 le reti del fenomeno argentino in questa edizione della “Coppa dalle grandi orecchie”.

Guardiola, a sorpresa, schiera Abidal (operato per un tumore al fegato solo 46 giorni fa) al posto di Puyol, il capitano storico dei blaugrana, che parte dalla panchina. Ferguson si affida a Carrick e Giggs per tentare di arginare lo strapotere bluagrana a centrocampo. 

Primo tempo – Nei minuti iniziali tiene banco il pressing degli uomini di sir Alex Ferguson che sembrano aver trovato l’assetto giusto per giocare alla pari coi marziani catalani e Rooney va addirittura vicino al gol dell’1-0.

Gli uomini di Guardiola riescono pero’ ad organizzarsi in fretta e soprattutto Lionel Messi comincia ad entrare in partita. Al 17′ il talento argentino si beve tutta la difesa inglese e serve Pedrito, ma l’azione non dà frutti.
Dopo qualche minuti si fa vedere anche David Villa che dai 25 metri sfiora di nulla il palo alla sinistra dell’estremo difensore del Manchester.
Al 27′ il gol del vantaggio. Xavi lancia in profondità Pedro che calcia basso sul primo palo, spiazzando Van der Sar e portando in vantaggio i blaugrana. Pedrito micidiale, sempre in gol nelle partite decisive.
Al 33′ il Manchester trova con orgoglio il gol del pareggio. Grande scambio tra Rooney e Giggs, per la verità partito in posizione irregolare, e destro vincente del centravanti inglese.
Si va negli spogliatoi sul pareggio, ma con la netta sensazione che il Barcellona sia decisamente superiore a questo Manchester, che dovrà provare a fare qualcosa in più per sperare di portare a casa la quarta Coppa dei Campioni.
 

Leo Messi (sportrade24.it)

Secondo tempo- Al 52′ Messi calcia a botta sicura con la porta sguarnita e Evra riesce con una prodezza ad evitare il gol di testa.
Messi fa 2-1. E’ solo l’epilogo del gol che arriva al minuto 54. Park lascia un metro di troppo alla “pulce”, che si accentra e di sinistro batte Van der Sar.
Di nuovo Messi, davvero infermabile, e poi Xavi dalla distanza rischiano di chiudere la partita.
Al 69′ arriva il 3-1. Eccezionale serpentina di Messi che non arriva alla conclusione ma riesce in qualche modo a favorire David Villa il quale da fuori area lascia partire un perfetto tiro a giro che si insacca proprio all’incrocio dei pali.
Il Barcellona ora fa accademia e il Manchester non ha nemmeno la forza di provarci. Al 70′ per la verità Giggs protesta per un fallo di mano di Villa in area di rigore.
Nel finale entra capitan Puyol a godersi i minuti di recupero, pronto per alzare al cielo la quarta Coppa dei Campioni della storia del Barcellona.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews