Lega Nord, Salvini protesta contro le famiglie di fatto e gay VIDEO

Mentre l'Italia affonda, Matteo Salvini protesta a Milano contro la Giunta Pisapia per la recente delibera comunale sulle coppie di fatto e le famiglie gay

Matteo Salvini

Matteo Salvini, segretario federale Lega Nord

Milano – È di ieri la protesta della Lega Nord contro la decisione del Comune di Milano di eliminare dai moduli di iscrizione a scuola i termini ‘madre’ e padre’, sostituiti con un più generico ‘genitore’. E Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, dichiara:

La famiglia è composta da una mamma e da un papà, ma c’è qualcuno che vuole vendere una società al contrario. Mi ribello ai genitori indistinti: si va contro la storia , contro la cultura e contro la natura

LA POLEMICA – La manifestazione di protesta si è svolta ieri, intorno a mezzogiorno, davanti alla scuola dell’infanzia comunale di Via Galvani, con la presenza del segretario federale della Lega e con tutti i consiglieri regionali. La protesta si rivolge al Comune e alla Giunta Pisapia ed è nata, oltre che per la sostituzione dei termini ‘madre’ e padre’ con il più generico ‘genitore’ nei moduli di iscrizione scolastica, anche in seguito alla delibera comunale che riguarda la compilazione di un registro delle coppie di fatto che scatterà il 14 febbraio.

Ma le opposizioni non sono d’accordo: è un attacco alla famiglia tradizionale. Questo il commento di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega in Regione: «Un fatto gravissimo. Solo l’ultima di una serie di iniziative che vanno nella direzione della cancellazione della famiglia tradizionale». Questo, invece, il tweet di Formigoni in merito alla questione: «Demenziale che Pisapia abbia tolto padre e madre dai moduli».

LA DELIBERA – Nel documento giuridico approvato dalla Giunta Pisapia si legge tra l’altro che «Già dal prossimo anno scolastico i figli di una coppia regolarmente presente nel registro delle coppie di fatto potranno essere iscritti a scuola a prescindere che siano biologicamente riferibili alla coppia medesima o in arrivo da relazioni precedenti». E che «anche due genitori dello stesso sesso avranno la loro unione riconosciuta come famiglia».

Mariangela Campo

Foto: www.lettera43.it

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews