Le mostre e gli eventi a Berlino nel mese di agosto

La locandina del famoso festival di danza contemporanea berlinese (www.adticket.de)

La locandina del famoso festival di danza contemporanea berlinese (www.adticket.de)

Berlino – Agosto è arrivato e non avete ancora deciso in quale tra le capitali europee trascorrere le vostre vacanze estive? Ebbene, Berlino potrebbe essere la meta ideale perché offre un programma d’intrattenimento ricchissimo e di alto livello. Numerose le mostre e gli eventi a Berlino nel mese di agosto, come le iniziative giornaliere, soprattutto concerti rock nei locali alla moda e grandi nomi in tour, ma anche grandi manifestazioni: come il Berlin Beer Mile che, in soli tre giorni, raduna ogni anno oltre quattro milioni di persone.

La festa della birra di Berlino, infatti, si svolge nel primo week-end di agosto per le strade della città: comincia  in zona Frankfurter Tor, continua verso Strausberger Platz terminando in Karl-Marx Allee. Durante il festival, vengono offerti oltre 2000 tipi di birra provenienti da trecento birrifici di oltre ottanta nazioni, il tutto con musica dal vivo. Nato nel 1997, il festival della birra di Berlino ogni anno sponsorizza la birra di un particolare Paese: il 2013 è l’anno della Polonia, Paese con una secolare tradizione birraria (orario: venerdì 2 agosto 12 – 24; sabato 3 agosto 12 – 24; domenica 4 agosto 10 – 22. Ingresso gratuito).

Per gli appassionati di jazz, invece, c’è la diciottesima edizione del Köpenicker Blues & Jazz Festival che prevede un ricco programma con oltre trenta concerti che offrono un mix di blues, jazz, dixieland e boogie, all’interno della cornice del vecchio municipio di Köpenick (Rathaus Köpenick, historischer Rathaushof / Ratskeller fino al 24 – 8).

Ancora, per gli appassionati di musica si potrà partecipare ai numerosi concerti del Citadel Music Festival che si svolge all’interno della Cittadella di Spandau, situata sul fiume Havel, uno dei luoghi all’aperto più suggestivi di Berlino. Questi, alcuni dei nomi in programma: Iggy and the stooges, Cro, Glen Hansard, Tenacious D e molti altri ancora (Zitadelle Spandau 6/5/2013 – 30/8/2013).

Come tralasciare Tanz im August ? L’importante appuntamento culturale che la città di Berlino riserva alla danza contemporanea e che

I pilastri su cui si possono ammirare i volti e le biografie dei grandi nomi perseguitati dal nazismo (www.ledonnevisibili.com)

I pilastri su cui si possono ammirare i volti e le biografie dei grandi nomi perseguitati dal nazismo (www.ledonnevisibili.com)

quest’anno si terrà dal 15 al 31 agosto. Dal 1989 Tanz im August presenta un’ampia gamma di spettacoli di danza contemporanea tra cui le performances di note star internazionali riservando il giusto spazio a nuove espressioni estetiche e senza trascurare interessanti coreografie sperimentali, il tutto in 11 location differenti (Berlino, 15 – 31 agosto 2013).

Per gli amanti dell’arte e della cultura, un evento imperdibile è certamente La notte bianca dei musei berlinesi, giunta quest’anno all’edizione numero trentatré: il prossimo 31 agosto, infatti, tutti i musei della città saranno visitabili fino alle due di notte e per l’occasione, oltre alle loro collezioni d’arte, propongono gratuitamente concerti, letture, danze, spettacoli teatrali e buffet (Berlino, sedi varie, 31 agosto 2013 6.00 – 2.00).

Infine, un eccezionale evento che è partito lo scorso gennaio e terminerà a novembre: 120 iniziative che ricordano, a Berlino, le vittime del nazismo. Sono passati 80 anni da quando Hitler venne nominato cancelliere, dando luogo, di lì a poco, alla pagina più nera della storia contemporanea, ma la Germania, ancora oggi, sta facendo i conti con gli spettri del passato, attraverso un percorso di approfondimento della memoria: promosse dai vertici berlinesi insieme a oltre cento associazioni, le iniziative commemorano, oltre all’avvento nel nazismo, anche il 75esimo anniversario della Kristallnacht, o Notte dei Cristalli (9 gennaio 1938), quando tra Germania e Austria oltre 30 mila ebrei furono deportati e oltre 7500 negozi ebraici distrutti dalle SS e spaziano da workshop a proiezioni di film, da performance teatrali a dibattiti.

Dallo scorso 31 gennaio e fino al 10 novembre, al Deutsches Historisches Museum si terrà la mostra intitolata La diversità distrutta : una mostra a cielo aperto, a due passi dal Duomo di Berlino, sull’isola dei Musei, nella quale si possono ammirare dei pilastri rivestiti coi ritratti e le storie dei protagonisti della cultura berlinese prima dell’avvento nazista. Ognuno di essi è dedicato a un cittadino berlinese che nel 1933 fu costretto a emigrare o, se rimasto in Germania, fu perseguitato dai nazisti. I pilastri sono lì a ricordare come la follia nazista, prima di coinvolgere l’Europa intera, colpì prima di tutto i cittadini tedeschi: perché ebrei, perché di opinioni politiche differenti, spesso solo perché si dicevano contrari alla violenza del regime. Particolare attenzione è riservata agli uomini di cultura, particolarmente colpiti dal nuovo regime nazista che aveva loro dichiarato una guerra senza quartiere: Albert Einstein, Robert Musil, Walter Benjamin, Ernst Bloch, Hannah Arendt, Billy Wilder, Marlene Dietrich, Bertolt Brecht e molti altri (Deutschen Historischen Museums, 31/01/2013 – 10/11/2013. Ingresso libero).

Uno scorcio della Berlino nazista del 1937. Archivio Thomas Neumann (www.ilmitte.com)

Uno scorcio della Berlino nazista del 1937. Archivio Thomas Neumann (www.ilmitte.com)

Fino al 9 novembre sarà visibile anche la mostra Berlin 1933. Der Weg in die Diktatur. Sonderausstellung (Berlino nel 1933. Verso la dittatura. Una mostra speciale). Nell’edificio della fondazione Topographie des Torrors, dove un tempo sorgeva la centrale della gestapo,  questa mostra documenta il terrore degli anni del nazionalsocialismo: su una superficie di oltre duecento metri quadrati si possono vedere e leggere gigantografie di documenti e foto originali che descrivo i primi sei mesi della Germania sotto il potere hitleriano. La mostra  documenta i mesi immediatamente successivi all’arrivo di Hitler al potere. In particolare, al centro dell’attenzione dei curatori vi è il tributo di decine di morti che accompagnò quel tragico primo semestre di governo nazista. Questi terribili mesi, particolarmente cruenti nella Berlino di ottanta anni fa sono ora ben documentati in questa mostra, aperta a tutti, e gratuita fino al 9 novembre 2013 (Topographie des Torrors, Niederkirchnerstraße 8, 30/1/2013 – 9/11/2013. Ingresso libero).

Sempre fino a novembre, si potranno vedere alcuni scatti a colori risalenti al periodo nazista di Berlino: rese pubbliche dall’Archivio Nazionale norvegese tra il 2011 ed il 2012, sono equiparabili ad una scoperta archeologica di assoluto valore. Queste foto, trovate all’interno di un vecchio baule, sono arrivate ai giorni nostri in perfetto stato.

Le immagini ci riportano alla Berlino del 1937, quando il nazismo era nel periodo di massimo splendore. Si possono vedere scene di vita quotidiana, persone a passeggio, le grandi bandiere con la Svastica che sventolano davanti al Berliner Dom. A scattarle fu un ingegnere, Thomas Neumann, membro del partito nazista norvegese e direttore della propaganda ad Oslo. L’uomo, che nel 1937 abbandonò il partito e che trascorse l’ultima parte della guerra in carcere, morì nel 1978, lasciando le fotografie stipate in un vecchio contenitore. A trovarle, nel 2007, è stata la figlia che ha deciso di donarle all’archivio nazionale.

Mariangela Campo

Foto: www.ilmitte.com; www.ledonnevisibili.com; www.thepassenger.info; www.adtickets.de

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews