L’annuncio di Grillo: terzo V-Day a Genova il primo dicembre

grillo vday - beppegrillo.it

Il logo dell’evento in programma il prossimo primo dicembre (beppegrillo.it)

Roma – Il prossimo V-Day si svolgerà a Genova il primo dicembre: l’annuncio è arrivato oggi proprio da Beppe Grillo. Come ormai consuetudine, l’ex comico ha scelto di comunicare la notizia ai suoi pubblicando un nuovo articolo sul proprio blog. «Segnatevi questa data, domenica primo dicembre 2013, piazza della Vittoria a Genova si terrà il terzo Vday», esordisce infatti così il post del leader del MoVimento 5 Stelle.

E subito ricorda le precedenti edizioni della manifestazione e i risultati ottenuti nonostante l’avversità, a suo dire, degli altri schieramenti politici. «Il primo fu a Bologna l’8 settembre 2007 – ricorda Grillo – Parlamento Pulito. Raccogliemmo 350.000 firme per cambiare la legge elettorale, massimo di due mandati, scelta del candidato, fuori dal Parlamento i condannati in via definitiva. Nessuno ritenne di discuterla, né il pdl né il pdmenoelle che la lasciarono decadere dopo due legislature». Fu un successo anche la seconda edizione, con la quale si richiedeva «un’informazione libera senza finanziamenti pubblici e senza l’ingerenza dei partiti». «Raccogliemmo 1.400.000 firme – scrive Beppe Grillo – nessuno ritenne di ascoltare i cittadini. Allora, abbiamo deciso di entrare in Parlamento e fare noi quella pulizia che loro non avrebbero mai fatto».

Il discorso prosegue e riprende alcuni avvenimenti recenti, ricordando del grande risultato ottenuto dal Movimento che lui stesso ha contribuito a creare. «Alle scorse elezioni politiche, il M5S è riuscito a entrare per la prima volta in Parlamento. Per bloccarci hanno fatto le larghe intese, tradendo il voto degli elettori. Per eliminarci dalle decisioni parlamentari hanno fatto un blocco unico, governo e opposizione. Stesse facce, stesse razze. Così, a capo delle commissioni hanno messo Sel e Lega, che si erano presentati per governare con le coalizioni guidate da Bersani e Berlusconi e poi gli hanno fatto opposizione».

Segue poi un duro attacco nei confronti del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al suo secondo mandato. «Napolitano è stato eletto da Berlusconi di cui ovviamente sapeva ogni pendenza giudiziaria, ma per il Sistema qualunque compromesso (sordido?) è meglio del cambiamento. Poteva essere eletto Rodotà, proposto dal M5S, ma era troppo pericoloso. Non manca poi la critica al mondo dei media e alla società».

«Non si salva nessuno – aggiunge ancora Grillo nella sua invettiva – politici, grandi industriali, giornalisti, burocrati, banchieri. Queste persone hanno fatto fallire il Paese e ancora si presentano all’opinione pubblica facendo passerella. Bisogna andare oltre. Oltre la finanza. Oltre i partiti. Oltre le Istituzioni malate. Oltre un’informazione disgustosa. Oltre questa Europa senza capo né coda».

E chiamando a raccolta i suoi, annuncia l’intento del VDay. «Dobbiamo immaginare una nuova frontiera – ha dichiarato a conclusione del suo intervento -. Dobbiamo vedere la realtà con nuovi occhi, aprirci la strada verso il futuro. Noi non molleremo mai, è bene che loro lo sappiano. Vogliamo vincere le prossime elezioni, a iniziare da quelle europee. La prossima volta per impedirci di andare al governo dovranno mandare i carri armati. In alto i cuori. A Genova!».

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews