La top ten delle serie tv 2013

Una lista di 10 telefilm, tra vecchie conoscenze da recuperare e nuove proposte da non perdere

Game Of Thrones

Game Of Thrones (www.nerdrevenge.it)

Natale, tempo di repliche. I palinsesti diventano monotoni e il tormentone puntate natalizie è già iniziato. Glee ha già dato con uno speciale a tema su Sky, e come d’abitudine qualche rete rispolvererà a tarda notte le puntate di Friends. Così è sempre stato e così continuerà ad essere, almeno in Italia. In America, le puntate natalizie sono in netta diminuzione probabilmente perché persino gli statunitensi non ne possono più di neve finta e buoni sentimenti.

SERIE TV, LA TOP TEN – Per sfuggire alla maledizione del Natale in tv, vi proponiamo di recuperare il meglio del 2013 e non solo. Durante le feste, infatti, oltre ad abbuffarsi, ci sarà molto più tempo libero e, almeno che non siate in partenza, questa è l’occasione d’oro per recuperare qualche serie lasciata indietro o ancora sconosciuta. Di seguito vi proponiamo la top ten delle serie TV che hanno spopolato in questi ultimi tempi, partendo da prodotti storici appena conclusi, passando per serie in corso che presto torneranno on-air e concludendo con alcuni telefilm ancora inediti in Italia che potete prendere come buoni propositi per il 2014. Questa non è una classifica, quindi le serie saranno in rigoroso ordine alfabetico.

BREAKING BAD – In assoluto una delle tv series più riuscite di sempre, Breaking Bad si è conclusa a settembre in America,  a fine novembre da noi. La storia di Walter White e della sua lenta discesa da uomo medio in piena crisi di mezza età che cuoce anfetamine per dare un futuro alla sua famiglia, a bastardo senza scrupoli, è una di quelle che non potete ignorare se volete definirvi degli amanti dei telefilm.

GAME OF THRONES – Per anni si è sempre pensato che il fantasy non si adattasse alle tv e chi ci aveva provato aveva fallito creando prodotti di scarso valore artistico con effetti speciali orribili. Game Of Thrones invece ha spazzato via questo luogo comune piazzandosi nell’olimpo dei serial. Grazie ai bellissimi romanzi di George R.R. Martin, Il trono di spade colpisce non solo per il realismo fantasy, ma soprattutto per la sua trama epica e i suoi personaggi dalle mille sfumature. Fatevi trascinare nella guerra dei Sette Regni, ma non dimenticatevi che mentre le casate si sfidano, senza nessuno scrupolo per conquistare il potere, The winter is coming.

HOMELAND – Si è appena conclusa una terza stagione molto criticata che ha visto un calo di livello generale. A salvare tutta la stagione è arrivata però la finale di stagione che ha fatto un boom di ascolti confermando di saper ancora intrattenere e soprattutto stupire. Homeland e il suo mondo popolato da doppiogiochisti senza scrupoli ha il fascino senza tempo della spy story e la profondità crudele che solo le vite spezzate, usate e consumate sanno avere. Carrie, Saul,  Brody e i loro legami viscerali valgono sempre la pena.

MAD MEN – Gli anni Sessanta che non smettono mai di deludere. Siamo alla sesta stagione e Mad Men rimane sempre ai vertici. Il mondo della pubblicità quando ancora non era al centro di tutto, Don Draper e il suo nichilismo senza scrupoli, una giusta miscellanea tra temi dark e momenti distensivi, una quasi perfetta ricostruzione storica fanno di Mad Men una produzione da recuperare per scoprire un passato non troppo lontano in cui riflettersi e rispecchiarsi.

NEW GIRL – Visto che pur sempre di vacanze si tratta, una comedy non guasta e New Girl è sempre di più un must nel suo genere. Non sarà The bing bang theory o How met your mother, ma  la storia di Jess Day, mollata dal ragazzo e costretta a convivere con tre coinquilini è decisamente godibile. Un giusto mix tra love story e commedia, New Girl è una serie fresca per nulla impegnativa che ha la grandissima dote di saper intrattenere senza andare per forza e sempre sopra le righe.

ORANGE IS THE NEW BLACK – Uno dei casi di questo 2013 insieme a Masters of Sex, ancora inedita in Italia, Orange is the new black racconta i 15 mesi in carcere di Piper Chapman, condannata per aver trasportato una valigia piena di soldi per Alex Vause, una trafficante internazionale di droga, nonché sua ex amante. A metà tra la commedia dark e il drama, il telefilm racconta la vita all’interno del sistema di reclusione americano dall’eccezionale punto di vista femminile. Il che già di per sé è una bella novità.

ORPHAN BLACK – Uno sci-fi che gioca con le identità, questo in breve è Orphan Black, serie televisiva canadese che con la grande interpretazione della protagonista, Tatiana Maslany, si è aggiudicato anche una candidatura ai Golden Globe. Il telefilm racconta la storia di Sarah Manning che dopo aver visto in diretta il suicidio di una sua sosia decide di rubarle l’identità senza sapere che dietro a quel suicidio si nasconde molto di più. Tra esperimenti genetici, cloni, killer senza scrupoli e agenzie di stampo criminale, Orphan Black ti tiene incollato allo schermo come pochissimi sci-fi sanno fare.

SHAMELESS US – Un padre alcolizzato nullafacente e una nidiata di figli che si arrabattano per sopravvivere, questo il cast di Shameless. Si gioca con i sentimenti in questo telefilm che colpisce per la capacità di raccontare il peggio riuscendo a strappare qualche sorriso. Una commedia dolce amara in cui si finisce per adorare questo branco di accattoni senza vergogna che fanno di tutto per continuare a vivere nella miseria non solo economica, ma soprattutto emotiva che circonda le loro esistenze.

The Walkiing Dead

The Walkiing Dead (cdn.blogsfere.it)

THE GOOD WIFE – Ormai alla quinta stagione, The good wife può vincere la palma del miglior legal, complice la perfetta interpretazione di Julianna Margulies e la bravura degli sceneggiatori nel costruire una storia che pur con qualche alto e basso continua a convincere pubblico e critica. Il punto di partenza è semplice Alicia Florrick dopo l’arresto del marito è costretta a riprendere a lavorare e viene assunta da una sua vecchia conoscenza all’interno di uno studio legale. Tra casi giudiziari, invidie lavorative, doppiogiochisti dietro l’angolo e problemi personali, The Good Wife sa ancora arrivare in profondità, lasciando sempre un po’ stupiti.

THE WALKING DEAD –  A dispetto di ogni possibile pronostico, The Walking Dead continua la sua imperturbabile cavalcata verso il successo. Telefilm di genere, indirizzato agli amanti dei non morti, in realtà è riuscito negli anni a convincere anche chi di zombie non si è mai interessato. Questo perché, al di là della minaccia imminente e dei momenti di puro action, il telefilm sa andare a toccare dei temi psicologici sempre di grande effetto. Nel post-apocalittico, che tira fuori il lato più oscuro dell’essere umano e che mette a nudo le nostre fragilità, sta il valore di The Walking Dead e anche la chiave del suo successo.

Elisabetta Tirabassi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a La top ten delle serie tv 2013

  1. avatar
    jaydee 02/01/2014 a 09:28

    Peccato non c’è Person Of Interest…quella si che è una gran serie…un po bistrattata mi pare…peccato..

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews