La papera di Eduardo rilancia l’Inter: 1-0 al Genoa

Eduardo: il suo errore ha spianato la strada all'Inter (ilsecoloxix.it)

Genova - Grazie ad una rete del centrocampista ghanese  Muntari allo scadere del primo tempo, la squadra di Rafa Benitez riesce a battere a domicilio il Genoa nell’anticipo della nona giornata. Gasperini schiera i suoi con il classico 3-4-3 dove Rafinha, Toni e Mesto compongono il tridente offensivo. Nell’Inter si rivede il giovane Santon dopo una lunga assenza, in avanti conferme per Coutinho e Biabiany che insieme all’olandese Sneijder compongono la linea dietro Eto’o, finalizzatore della manovra nerazzurra. In panchina si rivede il grande ex di turno, l’argentino Milito, dopo l’infortunio rimediato nel corso di Roma-Inter di inizio ottobre.

Gara piacevole e vivace sin dai primi minuti: al 9° Toni calcia a giro ma la palla termina sull’esterno della porta nerazzurra. Al 13° ci prova Sneijder da fuori area con conclusione che impegna il portoghese Eduardo. Al 19° Cambiasso è vittima di un problema muscolare e lascia il posto a Muntari. Due minuti dopo, Toni conferma di essere in grande forma: elude la marcatura di due avversari e impegna Julio Cesar con un destro a giro, ma l’estremo difensore brasiliano fa buona guardia respingendo la sfera in angolo. Il Genoa alza il ritmo del gioco e al 42° ha una grande occasione per passare in vantaggio: cross di Chico e palla per Rossi che a pochi metri da Julio Cesar non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 45° gran sinistro di Rafinha dalla lunga distanza: tiro potente ma centrale, Julio Cesar para senza problemi. Al 48° il vantaggio dei nerazzurri: gran tiro di Muntari e, complice la mancata presa di Eduardo (vedi video), la palla termina in fondo al sacco.

Ad inizio ripresa, l’ Inter cerca di legittimare il vantaggio sfiorando  il raddoppio con Biabiany, il cui tiro è  respinto da Eduardo in uscita. Al 19° Benitez è costretto a rinunciare anche a Julio Cesar, anche lui vittima di un infortunio muscolare. Al suo posto il vice Castellazzi. Al 33° il Genoa si riporta avanti con Criscito, il quale  controlla la sfera in maniera egregia e calcia al volo con la palla che sfiora il palo alla sinistra di Castellazzi. Al 44° palla-gol per i rossoblù con il gran tiro di Boakye sopra la traversa. Un minuto dopo, colpo di testa di Zuculini bloccato dal portiere nerazzurro. L’Inter riesce così a portare via l’intera posta in palio, scavalcando almeno momentaneamente il Milan, e sale al secondo posto ad un punto dalla Lazio.

Marco Frattino

IL GOL DI MUNTARI E LA “PAPERA” DI EDUARDO:


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews