La nonna e il nipote, innamorati alla follia

La Nuova Zelanda è allibita per la storia d’amore tra una nonna e suo nipote. La notizia fa il giro del mondo e ora sta per arrivare anche un bambino.

di Chantal Cresta

La nonna Pearl Carter e il nipote Phil Baily

Wellington – E’ vero: l’amore non guarda in faccia nessuno e lascia sempre senza fiato. Qualche volta, però, a restare con il fiato mozzo non sono solo gli amanti, ma anche coloro che assistono alla storia d’amore restandone allibiti.

E’ il caso della Nuova Zelanda che da qualche tempo è alle prese con un fatto di cronaca che sta imbarazzando, di fronte al mondo, non solo metà della popolazione neozelandese, ma anche le autorità del Paese.

Lo strano caso, riportato a tutta pagina dal tabloid neozelandese New Idea, riguarda Pearl Carter, attempata signora di 72 anni, originaria dell’Indiana (U.S.A.) e Phil Bailey, il di lei nipotino 26enne nonché amante, compagno di vita e, tra poco, anche padre del figlio che i due stanno per mettere al mondo.

Cominciamo dall’inizio. Nel 1956, l’allora 18enne Pearl, figlia di genitori cattolici e molto osservanti, rimane incinta. La fede della famiglia non consente alla ragazza di abortire così non solo Pearl è costretta a dare alla luce la piccola Lynette, ma anche a darla in adozione. Lynette cresce e nel 1983, a sua volta, mette al mondo il piccolo Phil al quale rivela le sue origini solo quando il figlio raggiunge la maggiore età. Così, una volta adulto, il ragazzo si sente confessare da Lynette di essere figlio di madre adottata e, inoltre, che la donna ha poco da vivere a causa di un tumore al cervello.

Di fronte all’inevitabile, Lynette continua chiedendo a Phil di rintracciarle la madre naturale affinché le possa parlare prima di morire e spiega al figlio come poterla contattare. Phil si dedica alla ricerca della nonna e insiste nel tentativo di rintracciarla anche dopo la morte prematura di Lynette.

Finalmente, nel 2006, nonna e nipote si mettono in contatto. Inizia tra i due un vivace scambio di telefonate, e-mail e richieste reciproche di fotografie che sfocia, un giorno, in un primo incontro a quattr’occhi.

A questo punto finisce la cronaca e comincia l’impietoso gossip, poiché i due, dopo un’assidua frequentazione a base di shopping, bowling e ristoranti, si innamorano: «Una sera abbiamo cenato e bevuto vino – racconta la nonna – l’ho fatto entrare nella mia stanza da letto e l’ho fatto sedere. Poi l’ho baciato. Mi aspettavo un rifiuto, ma il bacio è stato contraccambiato». Phil conferma e ribadisce: «Volevo baciarla ancora. Ero completamente sedotto da lei. Oggi amo Pearl con tutto il mio cuore. Sono sempre stato attratto da donne più anziane di me e credo che Pearl sia davvero una donna unica. Ora desidero diventare padre e non voglio aspettare».

In effetti i due piccioncini, non paghi di convivere da 4 anni, hanno intenzione di coronare il loro sogno d’amore con la nascita di un figlio. Per questo, l’arzilla nonna Pearl ha racimolato 54mila dollari neozelandesi (circa 30mila euro) dalla sua pensione per comprare un ovulo, farlo inseminare con lo sperma del nipote e affittare un utero perché porti avanti la gravidanza. La proprietaria dell’utero in questione è una certa Roxanne Campbell, giovane trentenne reperita attraverso un’inserzione sul giornale, la quale ha spiegato: «All’inizio quando ho conosciuto la loro storia, ero sconvolta. Ma poi ho potuto costatare che si tratta di una bella coppia che si ama veramente. Sono certa che il bambino riceverà tanto affetto».

Sembrerebbe che la vicenda si concluda qui (si fa per dire), se non fosse che adesso le autorità neozelandesi vogliano impedire che la coppia porti avanti la gravidanza e pare love1che i due siano ad un passo dal carcere. Ma nonna Pearl non si scompone: «Dal primo momento in cui l’ho visto, mi sono sentita sessualmente viva. Le opinioni degli altri non mi interessano. Sono innamorata di Phil e anche lui mi ama. Presto avremo un bambino tutto nostro e Phil sarà un ottimo padre».

Allora, staremo a vedere come finirà questa vicenda che sembra il format di un reality show, più che la realtà. Dunque, allegre tardone e ragazzoni vivaci, state in campana: dopo i  buzzurri del Grande Fratello e le simil-celebrities dell’Isola dei Famosi, potrebbe toccare a voi. Senza coinvolgere pargoli, però. Quelli hanno diritto a un po’ di rispetto.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews