La Capitale si prepara al Derby, la sfida delle sfide

A Roma è una sfida che pur disputandosi almeno due volte all’anno non vale mai molto meno di una finale di Champions. Chiamatelo provincialismo o come vi pare, fatto sta che il derby della Capitale è una di quelle partite da “circoletto rosso” a prescindere dalla classifica e dagli obiettivi.

Negli ultimi anni la questione si è ulteriormente inasprita, soprattutto dopo l’atteggiamento dei tifosi laziali durante un Lazio-Inter che poteva dare alla Roma uno Scudetto insperato. La Lazio perse, il suo pubblico esultò ai gol neroazzurri, l’Inter si laureò Campione d’Italia. Ma questo è solo l’ultimo episodio di una rivalità che ha pochi eguali al mondo e che ha un fascino difficile da trovare su altri campi di calcio.

Le sfide degli ultimi due anni parlano di una superiorità schiacciante della Roma, che si è aggiudicata tutti gli ultimi cinque derby: la Lazio di Reja è chiamata a interrompere una serie negativa che ha dell’incredibile, e per farlo punterà sull’estro di Hernanes e Cissè, in attesa di capire se il trascinatore dei biancocelesti in questo primo scorcio di stagione, il tedesco Klose, riuscirà ad essere della partita nonostante il fastidio a un ginocchio.

La Lazio non ha cambiato molto rispetto alla scorsa stagione, ha solo fatto alcuni importanti ritocchi che l’hanno resa più competitiva: lo stesso non si può dire della Roma, completamente rivoluzionata dal primo mercato dell’era americana e che è ancora in cerca di una precisa identità. Luis Enrique, che da pochissimo sta iniziando a vedere i frutti del lavoro iniziato nel ritiro estivo, anche se la strada verso un tipo di calcio “diverso” come quello che la Roma vuole proporre appare ancora lunga.

Se la Lazio rischia di non avere a disposizione Klose, i giallorossi quasi certamente non potranno contare su Francesco Totti, alle prese con un fastidioso problema muscolare. Potrebbe essere però essere la volta buona per il giovane gioiello della Roma Erik Lamela: l’argentino è finalmente a disposizione e Luis Enrique, che fino ad ora ha dimostrato di non avere paura di fare scelte sorprendenti, sta valutando se è il caso di gettarlo nella mischia.

Spettacolo ed emozioni, oltre alle inevitabili tensioni, sono garantiti: Lazio contro Roma, per sapere chi sarà il re della Città Eterna fino alla prossima sfida basta aspettare domenica sera.

 

Victor Vega

Foto da panorama.it e excite.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews