La “drunkoressia”: la nuova preoccupante moda delle teenager

Questo disturbo alimentare colpisce prevalentamente le ragazze

Si sente sempre più spesso parlare del problema dell’abuso di alcol legato ai giovani e soprattutto ai minori. L’ultima preoccupante moda è in arrivo dagli Stati Uniti, luogo in cui per altro è stato coniato anche l’insolito nome: la “drunkoressia”.

Si tratta di un disturbo alimentare a tutti gli effetti che colpisce in modo particolare le ragazze; bevono per sentirsi accettate dal gruppo e digiunano per compensare l’apporto di calorie che intendono assumere bevendo alcolici, ma anche per accelerare gli effetti derivanti dall’assunzione di queste sostanze.

Questa terribile novità d’oltreoceano sembra già essere sbarcata in Italia. Le modalità sono pressoché identiche: le ragazze italiane digiunano fino a sera, cercando di resistere ai morsi della fame bevendo acqua, caffè, fumando sigarette e masticando chewinggum. L’obiettivo è quello di arrivare a stomaco vuoto all’ora dell’happy hour, dove poi possono sbizzarrirsi bevendo cocktail alcolici senza freno.

La denuncia arriva dall’associazione Codici, secondo la quale le ragazze italiane stanno sperimentando questa cattiva abitudine, parlandone nei siti internet, dove girano folli consigli per restare anoressiche e resistere al richiamo del cibo.

Secondo alcune ricerche l’84 percento delle teenager tra il 14 e i 18 anni non vede il proprio corpo adeguato a quegli ideali di bellezza che vengono esaltati sulle passerelle, sulle riviste e nei programmi televisivi.

Questo trend, che il 30 percento delle adolescenti americane si è dichiarato disposto a seguire, è molto preoccupante, soprattutto perché si va a sommare ai già noti disturbi alimentari che in Italia negli ultimi anni sono nettamente aumentati: almeno 200mila persone, circa il 3 percento della popolazione soffre di disordini alimentari.

Secondo Monia Napolitano, sociologa di Codici, non va inoltre dimenticato il valore che i giovani affidano al rito sociale del bere in compagnia, spesso indotto dalle pubblicità di alcolici e superalcolici, che sponsorizzano queste bevande come se fossero un rito di passaggio per poter essere accettati dal gruppo. La sociologa spiega come sarebbe necessario porre dei controlli e delle limitazioni per questo tipo di messaggi televisivi che veicolano stili di vita e modelli sbagliati.

Gli esperti credono che la vera arma per combattere questo tipo di tendenza che va affermandosi anche nel nostro paese, sia nelle mani dei genitori: dovrebbero cercare di mangiare insieme ai figli e informarli sui pericoli che corrono. La drunkoressia causa infatti gravi danni alla salute: a subirne le maggiori conseguenze è il fegato, costretto a metabolizzare enormi quantità di alcol, ma anche reni, cuore, esofago e circolazione ne risentono in modo significativo. Senza contare che anoressia e alcolismo non aiutano a diventare più belli, anzi: fanno diventare la pelle spenta, i capelli opachi e secchi e rovinano i denti.

Sara Mariani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews