L’uccisione di Bin Laden fa impennare la popolarità di Obama

Quando è stata data la notizia dell’uccisione del leader di Al Qaeda, considerato il mandante dell’attentato alle Torri Gemelle del 2001, Osama Bin Laden, in molti si sono chiesti se questo evento con una così alta copertura mediatica e di un’importanza così vitale per la popolazione americana, non fosse stato solamente una strategia dell’attuale presidente Obama, per potersi garantire la rielezione al termine del suo mandato.

Sicuramente l’uccisione di Bin Laden ha fatto sì che l’opinione pubblica americana nei confronti di Obama, che dopo la sua elezione alla Casa Bianca aveva conosciuto altalenanti alti e bassi, ritornasse di nuovo favorevole all’attuale presidente Usa.

A dimostrare questa impennata favorevole nei confronti di Obama, sono state le numerose manifestazioni di gioia delle folle di americani che, alla notizia dell’uccisione del leader di Al Qaeda, si sono riuniti a Ground Zero e davanti alla Casa Bianca, festeggiando tutta la notte e urlando cori quali “Usa, Usa” ma anche “Obama, Obama”.

Questa popolarità però, non è detto che il Presidente degli Stati Uniti riesca a mantenerla fino alle elezioni primarie, che avverranno solo nel gennaio 2012.

Sicuramente la popolazione non riuscirà a dimenticare così facilmente le parole del presidente, nel momento in cui ha annunciato la morte del terrorista più temuto al mondo: “Oggi sotto la mia direzione, gli Stati Uniti hanno lanciato un’operazione mirata contro il rifugio di Abbottabad, Pakistan. La morte di Bin Laden segna il risultato più alto sino a ora nell’impegno della nostra nazione per sconfiggere Al Qaeda”.

E se questo discorso non dovesse essere rimasto particolarmente impresso nella mente degli americani, non c’è dubbio che Obama nei mesi che precederanno le prossime elezioni, non perderà occasione per ricordare alla popolazione la sua impresa, quella che nemmeno il suo predecessore era riuscito a portare a termine.

Tutto può succedere però nei prossimi mesi. Si temono infatti ritorsioni da parte di Al Qaeda, che nonostante abbia perso il suo leader, non ha smesso comunque di esistere e di essere pericolosa. Per questo Obama, nel suo discorso, ha messo le mani avanti: “Non c’è dubbio che Al Qaeda continuerà nei suoi attacchi. La messa in sicurezza del nostro Paese non è conclusa”.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a L’uccisione di Bin Laden fa impennare la popolarità di Obama

  1. avatar
    anonimo 08/05/2011 a 11:41

    puo darsi che bin laden sia ancora vivo io non sono convinto della sua uccisione!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews