Kimi Raikkonen: una liberazione lasciare la Ferrari

Raikkonen ha trascorso 3 stagioni in Ferrari, dal 2007 al 2009

Enstone (Gran Bretagna) – Kimi Raikkonen ha vinto il GP di Abu Dhabi, è tornato alla vittoria dopo tre anni di digiuno da quel GP del Belgio del 2009 quando il pilota finlandese difendeva i colori del Cavallino Rampante. Iceman è conosciuto dai tifosi di Formula 1, non solo per le abilità al volante, ma anche per essere uno dei piloti più calmi, freddi e seri che si sono visti nel Circus iridato in questi ultimi dieci anni. A 32 anni, dopo essere stato campione del mondo con team di Maranello nel 2007, Raikkonen stupisce appassionati e non tornando a parlare del suo divorzio dal Cavallino Rampante, avvenuto a fine 2009.
Il pilota finlandese, in un’intervista con il quotidiano spagnolo Marca, dopo i tre anni trascorsi con la scuderia italiana, a chi ha domandato che ricordi abbia degli anni trascorsi a Maranello, Iceman ha risposto lapidario: «lasciare la Ferrari è stata una liberazione. Ho vinto un titolo con loro, ho vissuto bei momenti. Sono soddisfatto dei tre anni che ho trascorso lì. Forse si sarebbe potuto fare di più, ma io so perché non è stato fatto e non voglio parlare dei motivi per cui non ho continuato con loro. Non mi manca nessuno», toni che sicuramente non piaceranno ai ferraristi che proprio nelle settimane scorse si erano infuriati con l’attuale pilota della Rossa, Fernando Alonso, per aver ammesso che la F2012 non avesse aggiornamenti da sei gare.

Il driver di Espoo, dopo una parentesi poco felice nel mondiale di rally, è tornato quest’anno nel Circus ed è terzo nella classifica iridata alle spalle di Sebastian Vettel e Fernando Alonso: «nella Lotus lo sport e la tecnica vengono prima della politica – ha sottolineato il finlandese – Le cose potevano andare in modo diverso, ma ora è il passato e non si può tornare indietro».
C’è chi pensa che siano stati i soldi uno dei motivi che ha spinto Raikkonen a tornare in Formula 1 ma il pilota ha smentito tutto: «con la Lotus mi sono trovato bene fin dall’inizio. La gente lavora bene e in modo tranquillo. Vogliono vincere. Non sono tornato qui né per soldi né per divertimento, ma per amore dello sport e per il piacere di lottare con altri piloti».

Mentre a chi gli ha chiesto se Alonso può vincere, Kimi ha risposto: «Alonso campione? Era quello che aveva più chance, comunque mancano ancora un paio di weekend e tutto può cambiare».

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews