Jovanotti torna a Roma: standing ovation per la tappa all’Olimpico

Jovanotti durante il concerto all'Olimpico di Roma

A vedere i 50mila spettatori che ieri hanno riempito l’Olimpico di Roma per il concerto di Jovanotti, non si direbbe che siano passati ben 22 anni da quel “ragazzo fortunato” che tutti ricordiamo. Il cantante, ai secoli Lorenzo Cherubini, a 47 anni suonati continua a collezionare successi di canzoni e di pubblico: l’ultimo il sold out di biglietti per il concerto di Roma  con uno spettacolo memorabile che ha fatto ballare i fans  per due ore e mezza di concerto.

Jovanotti conferma l’emozione di tornare  a Roma  attraverso la sua pagina Facebook: «Suonare a Roma, all’Olimpico, davanti a 60mila di voi nella città dove sono nato e dove ho vissuto fino a 19 anni. E’ tanta roba. Emozioni forti. Mi avete fatto passare una notte indimenticabile. Magica. Grazie Roma. Grazie a tutti!».

Un successo trasversale quello di Jovanotti, come ha testimoniato anche il parterre dei volti “noti”: dal ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri a Nanni Moretti, Eros Ramazzotti, Giorgia, Gabriele Muccino, il direttore del Tg1 Mario Orfeo, Frida Giannini, Alessandro Baricco, Sandro Veronesi, Claudia Pandolfi, Sabrina Impacciatore, Domenico Procacci, Claudio Santamaria, Niccolò Ammaniti.

Un concerto che non a caso si chiama “BackupTour”.  Il “salvataggio” ha percorso tutti i successi del cantante, i cambi di stili, di ritmo, le diverse fasi della sua maturità:  dalle prime canzoni che hanno aperto e chiuso il concerto, come l’Ombelico del mondo, fino ai più recenti come Ti porto via con me.

Una rassegna  e un percorso musicale che, per quanto sfaccettato e ricco di sound  diversi, trova sempre il suo fil rouge nell’Io penso positivo della prima giovinezza, in quella stretta connessione con il mondo, che, come conferma il cantante stesso,  rimane tra le principali ragioni per vivere, anche dopo quasi trent’anni sulla scena.

«Nella mia vita la musica è dove tutto confluisce da sempre, nonostante abbia diversi interessi e una valanga di distrazioni, alla fine è sempre alla musica che punto, è a lei che torno, è da lei che parto  dice l’artista  Sul palco sono contento, è il mio posto, è dove mi piace stare. Ma per salirci c’è una scala piena di gradini, fatti di vita vera, di tanta passione, di lavoro, e dell’amore di chi mi vuole bene».

[youtube]http://youtu.be/G5BnGVn7d2Q[/youtube]

Dominga D’Alano

foto: profilo Facebook di Jovanotti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews