Italia: in arrivo un test “fai da te” per misurare il rischio cardiovascolare

Roma (Adnkronos) – Gli italiani preferiscono sedersi, chi per lavoro, chi per indolenza. Secondo gli esperti riuniti per il Congresso nazionale della Società italiana per la prevenzione Cardiovascolare (Siprec), in corso a Genova fino a domani, il 42 % dei connazionali rimane inchiodato alla propria poltrona fino ad otto ore al giorno, pagando con la salute del cuore la propria sedentarietà lavorativa: il rischio al miocardio scatta infatti dopo sei ore di poltrona.

Pochi italiani camminano più di dieci minuti almeno una volta a settimana e ancor meno connazionali svolgono attività fisica aerobica di grado moderato, necessaria per la corretta prevenzione delle malattie cardiovascolari.

“Purtroppo la maggioranza degli italiani non ha realmente compreso quanto le cattive abitudini possano essere pericolose per la loro stessa vita. Uno su due è in sovrappeso, uno su dieci addirittura obeso, il più delle volte per colpa di una dieta non equilibrata e della sedentarietà: tutto questo fa sì che il 20-30% degli italiani abbia un rischio cardiovascolare medio-alto, spesso senza saperlo. Ciò spiega, ad esempio, quanto erroneo sia credere che un evento acuto, come un infarto o un ictus, si possa verificare in una persona che ‘fino a ieri stava bene’: è ovvio che non stava affatto bene, piuttosto non conosceva il suo rischio. I medici, tuttavia, non fanno di meglio: spesso sottostimano il rischio dei propri pazienti, perché sono portati a non considerare l’impatto determinato dall’età, dalla sedentarietà, dal fumo e dallo stress, che hanno un effetto moltiplicativo su malattie come ipertensione, diabete, ipercolesterolemia“- spiega Massimo Volpe, presidente Siprec.

Ecco perché si è deciso di introdurre un nuovo test “fai da te”, caratterizzato da questionari semplici e veloci, che verranno utilizzati negli ambulatori di medicina generale: si tratta di dieci domande, che vanno dall’età al consumo di cibi grassi e calorici, dalla familiarità per malattie cardiovascolari allo stress in famiglia o sul lavoro.

Gli esperti avvertono che tre italiani su dieci sono a un passo dall’avere valori di glicemia, colesterolo e trigliceridi a cavallo delle soglie di normalità, come dimostra lo studio Borderline, che ha analizzato 837 assistiti di 53 medici di base di tutta Italia.

“Dalla valutazione dei valori di pressione, colesterolo, trigliceridi e glicemia raccolti – spiega Giuliano Tocci, coordinatore dello studio e delegato regionale Siprec per il Lazio – emerge un quadro sconfortante: il 25-30% dei partecipanti è ‘borderline’ per la maggioranza di questi parametri. Nessun valore è francamente alterato, ma tutti sono sull’orlo di un pericoloso baratro.

Ovviamente, più si è al limite, più è facile oltrepassarlo senza averne consapevolezza: è per questo che i soggetti con valori ‘borderline’ dei principali parametri clinici (peso, pressione, colesterolo ‘cattivo’ e ‘buono’, trigliceridi e glicemia) andrebbero considerati potenzialmente a rischio e su questi andrebbero concentrati quegli interventi di modifica dello stile di vita semplici e a basso costo. Invece, i pazienti spesso provano un senso di falsa sicurezza di fronte a parametri vicini alla norma: anche per questo è fondamentale un piccolo esame di coscienza periodico, come quello che è offerto dal questionario di autovalutazione del rischio cardiovascolare”.

Più sport e consapevolezza, quindi, al servizio del nostro cuore.

Nadia Galliano

Foto || via girlpower, ricomincioda30

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews