Istat, l’inflazione è in calo ma fare la spesa costa sempre di più

Fare la spesa ci costa sempre di più (consumatori.myblog.it)

A poche ore di distanza dalla presentazione del nuovo paniere 2012, arrivano dall’Istat anche i primi dati relativi all’inflazione dello scorso mese di gennaio. Il dato in sé sembrerebbe essere quasi rasserenante: si passa infatti al 3,2% dopo il  3,3% fatto registrare lo scorso dicembre. Tuttavia, c’è in realtà ben poco da stare allegri, visto che i dati statistici emersi dallo studio del tipo carrello della spesa degli italiani mettono in luce rincari notevoli. Soprattutto per quel che riguarda bene di grande consumo quali, zucchero e caffè.

Insomma, ancora troppo ampia è la forbice tra il livello complessivo dei prezzi al consumo, calcolato sulla base dei prodotti inseriti nel paniere, e le spese quotidiane normalmente sostenute da una famiglia del nostro Paese. Su base mensile, la crescita dei costi di alimentari, carburanti e energia è pari a un massimo dello 0,8%. L’inflazione dunque cala soprattutto in conseguenza del crollo dei prezzi di alcuni servizi, quelli bancari e finanziari, ma di fatto  vivere è sempre più costoso.

Tra i generi alimentari, a destare preoccupazione è innanzitutto l’impennata vertiginosa del prezzo dello zucchero. Se il rincaro mantenesse questo andamento nel corso dell’anno, il rischio sarebbe quello di acquistare una confezione del comune dolcificante con un “sovrapprezzo” del 15,9% rispetto all’anno appena trascorso. Secondo la Federconsumatori, le famiglie italiane rischiano di spendere nel 2012, per la sola spesa di prodotti alimentari, 200 euro in più.

Salassi in arrivo anche sul fronte benzina. Del resto, non è un mistero il fatto che sia lo stesso rincaro dei carburanti e, dunque, dei trasporti a indurre un aumento dei prezzi anche sui beni di prima necessità. Grandi impennate anche per le bollette di luce elettrica e gas: anche in questo caso, il rincaro su base annuale raggiunge la doppia cifra.

Mara Guarino

Foto homepage via: lasestina.unimi.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews