Isis: carcere per jeans, musica e fumo a Raqqa

isis

Nei paesi in cui l’autoproclamato Stato Islamico (conosciuto in occidente come Isis, mentre in Medio Oriente è chiamato Daesh) si è imposto è cambiato tutto, compresa la legge. Chi pensasse che la preoccupazione dei tagliagole sia “solamente” quella di massacrare coloro che definiscono infedeli si sbaglia di grippo. Non si limitano a tagliare le teste dei “crociati” o a fucilare dei ragazzi perché guardavano una partita di calcio, ma i miliziani dell’Isis hanno creato nuove regole che tutti sono tenuti ad osservare.

JEANS - Come ha riportato english.alarabiya.net, nella città di Raqqa gli uomini non possono indossare jeans attillati. Secondo le nuovi leggi, che sono state rivelate dalla campagna anti-Isis, gli uomini che indossano questi “skinny jeans” subiranno una pena equivalente a dieci giorni di carcere e dovranno prendere parte ad un corso islamico durante la carcerazione.

MUSICA, FUMO, RITARDO - Jassem, un cittadino che vive a Raqqa, ha detto a english.alarabiya.net che l’Isis utilizza il metodo dell’intimidazione nei rapporto con il pubblico, e questo ha portato alla migrazione e alla fuga di molte persone. Non solo: «La libertà di espressione è diventata un crimine, quindi non è possibile opporsi ad una decisione emessa dal gruppo -ha aggiunto – Altrimenti sarete arrestato con l’accusa di violazione della legge di Dio, come affermano i suoi combattenti». Nell’ambito delle nuove leggi introdotte dall’Isis, i tagliagole hanno previsto l’incarcerazione anche per chi viene sorpreso ad ascoltare musica, fumare o chi è in ritardo per la preghiera.

Raqqa è una città situata al centro-nord della Siria ed è considerata una delle roccaforti dell’Isis. Negli ultimi mesi purtroppo proprio a Raqqa sono successi fatti gravissimi come, ad ottobre, la crocifissione di un giovanissimo ragazzo accusato di essere una spia. Inoltre, come ha riportato l‘agenzia AGI, dei gruppi di supporto dell’Isis controllano quello che succede in città uccidendo adulteri ed omosessuali.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: aawsat.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews