Influenza: l’Omeopatia una possibile alternativa

La medicina omeopatica può intervenire nella prevenzione e cura dell’influenza stagionale. Ne parliamo con il professor Edoardo Felisi

di Fabrizio Giona

Roma – I primi freddi autunnali lasciano presagire l’arrivo dell’influenza stagionale che quest’anno sembra addirittura venga a trovarci con largo anticipo rispetto alla media degli ultimi tempi. E da qualche giorno, nelle Asl, ospedali e studi medici d’Italia è già partita la campagna di vaccinazione, soprattutto per i soggetti appartenenti alle categorie a rischio.

Ma il vaccino è l’unica soluzione per prevenire l’influenza? Ci sono altri metodi terapeutici per curarla? L’Omeopatia potrebbe essere una giusta risposta, ma per saperne di più abbiamo interpellato il nostro esperto, il professor Edoardo Felisi, Pneumologo, esperto in Omeopatia e docente di Medicinali omeopatici presso la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Pavia.

- Professor Felisi, è possibile curare l’influenza con l’Omeopatia?

L’influenza stagionale è un malattia virale epidemica benigna, causata da virus RNA della famiglia delle Orthomyxoviridae, che produce sintomi sistemici (febbre, malessere generale, astenia) e sintomi più specifici di alcuni apparati che possono caratterizzare talune epidemie (dolori articolari e muscolari diffusi, cefalea, disturbi respiratori). La maggior parte delle persone può essere curata con medicinali omeopatici e/o fitoterapici con ampi margini di sicurezza. In gruppi specifici di malati (cardiopatici, nefropatici, diabetici, asmatici) oppure in persone piuttosto anziane, talora l’influenza può indurre complicanze importanti; in questi soggetti a rischio il vaccino anti-influenzale resta la terapia profilattica di scelta e i medicinali omeopatici sono utilizzati per potenziarne l’effetto preventivo che non è garantito nel 100% dei pazienti.

- Quale può essere la giusta integrazione tra i medicinali allopatici e quelli omeopatici?

Come già detto l’influenza è una malattia ad andamento benigno in un’ampia  maggioranza della popolazione e può essere trattata solo con medicinali omeopatici, senza una particolare integrazione con farmaci convenzionali. In alcuni casi può essere vantaggiosa l’associazione con antipiretici quando la febbre è molto alta, soprattutto nei bambini piccoli, a rischio di convulsioni febbrili, o con antibiotici quando si manifesta una complicanza francamente batterica (sinusite, bronchite, ecc), anche in soggetti che non appartengono alle categorie a rischio. L’uso di una terapia integrata permette comunque di mantenere più bassi i dosaggi e più brevi le assunzioni con minori effetti collaterali.

- Quali sono i medicinali omeopatici più efficaci per curare i sintomi influenzali?

Esiste una vasta gamma di medicinali omeopatici, che in funzione del principio di similitudine, possono essere utilizzati per alleviare i variegati sintomi influenzali. 

Analizziamo per primi quelli  contro la febbre: Bryonia alba, quando è presente febbre elevata associata a dolori artro-muscolari, cefalea e tracheite con tosse stizzosa; Gelsemium sempervirens (gelsomino selvatico), quando la febbre, anche in questo caso elevata, si accompagna a cefalea violenta e profonda astenia; Rhus toxicodendron (edera velenosa), con febbre intensa e dolori artro-muscolari migliorati dal movimento.

CONTINUA A LEGGERE —>

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Influenza: l’Omeopatia una possibile alternativa

  1. avatar
    OmeopatiaDinamica 23/01/2011 a 20:46

    Influenza: videocolloquio omeopatico con prescrizione del medicinale entro poche ore. Cosa osservare per descrivere al meglio i propri sintomi?
    La cura di omeopatia unicista risolve i sintomi e rafforza comunque la salute, ma richiede attenzione alle caratteristiche personali di ciascun caso. Il medico omeopata valuta, collega e analizza con il metodo clinico dell’omeopatia unicista per individuare il medicinale omeopatico curativo adatto. Se si è già in cura, è bene contattare il proprio omeopata, altrimenti si può richiedere il Videocolloquio Omeopatico Breve di Omeopatia Dinamica, http://www.omeopatiadinamica.it/wordpress/omeopatia-clinica/influenza/influenza-omeopatia-per-febbre-tosse-e-raffreddore/

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews