Inflazione, è record: tasso al 3%, mai così dal 2008

inflazioneRoma – Sembra non arrestarsi la crescita dell’inflazione. Nel 2012 infatti, il tasso ha fatto registrare un livello pari al 3,0%: un’accelerazione rispetto al 2,8% del 2011. A rivelare tale aumento è stato l’Istat, in base alle sue stime preliminari. Si tratta quindi del valore medio annuo più alto fatto registrare dal 2008. Soltanto nello scorso mese di dicembre il tasso d’inflazione annuo si è fermato al 2,4%.

Nel 2012 sono aumentati i prezzi per i beni di consumo, in particolare quelli che vanno a costituire il classico carrello della spesa, prodotti quindi acquistati con maggior frequenza. Tra questi il cibo o il carburante. Aumenti che hanno fatto registrare addirittura un’impennata del 4,3%, e che costituiscono una vera e propria stangata per le famiglie italiane. Tutto ciò comporterà una ricaduta media di 888 euro su ciascun nucleo familiare, di cui 241 euro per la spesa alimentare, come rilevato da Federconsumatori e Adusbef. Dello stesso avviso anche il Codacons. Il grido dall’allarme delle associazioni dei consumatori è chiaro e si estende anche per il nuovo anno: il 2013 quindi si prospetta non proprio roseo.

«Nel nuovo anno vi sarà un aumento di prezzi e tariffe pari a +1.490 euro a famiglia – rivelano Federconsumatori e Adusbef – . Bisogna agire con determinazione per contrastare le evidenti speculazioni sui prezzi: non è tollerabile, infatti, che di fronte ad una caduta della domanda come quella cui assistiamo da anni si verifichino aumenti tanto marcati».

Tutto ciò avrà grosse ricadute anche sui saldi che dal prossimo 5 gennaio inizieranno ufficialmente in tutta Italia dopo l’anticipo del 2 gennaio che ha riguardato solo alcune regioni. «Dalle associazioni arriva anche un appello a chi dopo le elezioni politiche in programma a febbraio sarà chiamato a guidare il nuovo esecutivo. È fondamentale, inoltre, che chi sarà chiamato a Governare, come primo provvedimento – afferma la Federconsumatori – abolisca l’ulteriore aumento dell’IVA da luglio, che avrebbe effetti catastrofici su una situazione già fortemente critica per le famiglie e per l’intero Paese».

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews