India – Stuprata e licenziata si dà fuoco: muore dopo 7 giorni di agonia

india

Foto via: atnews.it

Nuova Delhi – Un nuovo triste caso di violenza sulle donne accaduto in India, e conclusosi con una drammatica tragedia. Aveva fatto scalpore, circa una settimana fa, la notizia che aveva come protagonista un’assistente universitaria indiana che si era data fuoco perché licenziata: il motivo del licenziamento era la semplice intenzione di voler denunciare uno stupro subito dai alcuni colleghi. 

Pavitra Bhardwaj, 40 anni, aveva prima subito le molestie e poi era stata costretta a lasciare il posto di lavoro come assistente di laboratorio di chimica nel college Ambedkar. La donna aveva ripetutamente denunciato le violenze, perpetuate dal suo principale, ma è sempre stata ignorata. Una settimana fa la donna aveva scelto una via estrema e disperata per denunciare la sua situazione: si è cosparsa di cherosene davanti ai cancelli della segreteria dell’università e si è data fuoco, riportando ustioni sul 90% del corpo.

Ricoverata all’ospedale di Lok Nayaki, la donna si trovava in condizioni critiche, tanto che i medici si erano espressi con scetticismo riguardo alle reali possibilità di un recupero della donna: «Sapevamo che non ce l’avrebbe fatta», ha infatti commentato un medico che trattava il caso, come riportato dai media indiani. Durante i giorni di ricovero, Pavitra ha riferito alla polizia di aver commesso il gesto perché «nessuno aveva ascoltato le sue grida d’aiuto in altri modi».

Come infatti confermato dal fratello Vinay, Pavitra aveva scelto di darsi fuoco come estremo atto di protesta: negli ultimi sette mesi aveva cercato invano di denunciare il caso alla polizia locale, al nucleo Crimini contro le donne, all’ufficio del capo di governo Sheila Dikshit, al vice-cancelliere dell’Università di Delhi. Nemmeno suo marito, Dharmender Bhardwaj, che lavorava come capo poliziotto a Delhi, era riuscito ad aiutarla. Disperata, la donna ha scelto un gesto estremo, che l’ha portata alla morte, dopo sette lunghi giorni di agonia.

Foto homepage: modenatoday.it

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews