Incontro Bersani-Vendola: al via l’intesa. Dentro Udc, fuori IDV

bersani-vendola

Pier Luigi Bersani e Nichi Vendola

Roma – ‹‹Sel è disponibile ad essere un soggetto fondatore al pari del Pd di un polo della speranza per costruire l’alternativa a 30 anni di liberismo che hanno portato l’Italia in grande crisi››. Così Nichi Vendola, al termine dell’incontro di circa un’ora e mezza con il segretario del Pd Pier Luigi Bersani. Il leader di Sinistra ecologia e libertà si dice pronto alla coalizione di centrosinistra, bollando come ‹‹Fantapolitica›› l’ipotesi di una lista unica Pd-Sel.

Continua Vendola: ‹‹Con Bersani abbiamo discusso a lungo dei contenuti della carta di intenti e tra qualche ora ci sarà un documento di Sel che vuole interloquire nel merito dei temi. A Bersani ho sottolineato la necessità di una rottura molto più limpida con politiche di liberismo che hanno segnato 30 anni e portato l’Italia in una condizione di grande crisi››. Per il leader di Sel dunque ‹‹é necessario costruire un polo della speranza, una coalizione del futuro per offrire una prospettiva alle giovani generazioni a partire da un piano straordinario del lavoro››.

Quindi, il governatore pugliese sostiene la necessità ‹‹di una coalizione larga e plurale per essere un credibile punto di svolta››. Tuttavia, il Sel non crede nell’aggregazione di Pd e Sel in una lista unica: ‹‹Ho fondato un partito e sono molto orgoglioso di rappresentare un punto di vista molto critico verso il liberismo. La reductio ad unum non è un vantaggio››. Poi nei riguardi del leader del’IDV, Antonio Di Pietro, Vendola rimarca la distanza: ‹‹A me spiace molto – spiega il loquace politico – ma le sue continue polemiche e il suo propagandismo esagerato rischiano di portarlo alla deriva››. ‹‹Di Pietro – insiste Vendola – non sta dimostrando molto interesse verso una prospettiva che avevamo immaginato insieme. La sua attività prevalente è da polemista più che da costruttore dell’alternativa››.

Invece, verso l’Udc di Pierferdinando Casini, Vendola offre un’apertura: ‹‹Il centrosinistra è il soggetto fondante dell’alternativa e non deve aver paura di portare con sé chi intende arricchire il suo orizzonte se l’agenda ha al centro i diritti sociali e civili. Io non pongo veti a nessuno››.

Reazioni – Ai commenti di Vendola, Di Pietro non perde occasione di replica: ‹‹Bersani incontra Vendola? E noi stiamo incontrando i cittadini…››. Così ai cronisti l’ex pm intercettato poco prima di entrare in Cassazione per consegnare quattro quesiti referendari.

Dal canto suo, il segretario del Pd Pier Luigi Bersani appare fiducioso sul raggiungimento di un’intesa solida con il Sel: ‹‹Un incontro molto buono e molto utile. Si possono fare passi avanti molto importanti, c’é lavoro da fare ma vedo tutte le prospettive positive. Abbiamo bisogno di qualche mese per garantire l’impegno ad un governo dai contenuti seri››.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews