Il segreto per la dieta e il pasto perfetto sta nell’IQD

Il segreto per una dieta sana starebbe nell’IQD, ossia l’indice di qualità della dieta: meglio prestare attenzione alla quantità del cibo assunto piuttosto che alle calorie

cibo dietaRoma – Ore trascorse in palestra al fine di far sparire qualche chilo di troppo, dieta ferrea e tante rinunce a tavola potrebbero essere un lontano ricordo per i golosi di tutto il mondo. Qualche stravizio infatti sarà concesso, il segreto per una sana alimentazione starebbe infatti nell’IQD, ossia l’indice di qualità della dieta.

IQD, DI COSA SI TRATTA? – Nella sostanza si tratterebbe di una formula in grado di determinare se un determinato piatto potrà farci ingrassare. Un sistema molto più incisivo del classico calcolo delle calorie, messo a punto dai ricercatori dell’Università la Sapienza di Roma, e presentato nel corso del 7° Congresso regionale della Società italiana dell’obesità che si è tenuto proprio oggi presso l’ateneo.

Per verificare se un succulento piatto comporterà un rischio per la linea occorrerà calcolarne quindi il suo IQD. Questo dato si ottiene moltiplicando la quantità di glicidi per gli acidi grassi saturi, infine il risultato ottenuto si divide poi per il numero di fibre assunte. Per giungere a questo tipo di conclusione, i ricercatori hanno osservato un gruppo di volontari che seguivano diversi tipi di regime alimentare.

DETERMINANTE LA QUANTITÁ – Addio quindi alle calorie e al calcolo affannoso delle stesse, soprattutto per chi è a dieta. Per i ricercatori conterebbe molto di più fare attenzione alla quantità degli alimenti assunti. A chiarire l’importanza di applicare questo calcolo nella vita quotidiana e nei singoli pasti è Andrea Lenzi, professore ordinario presso il Dipartimento di medicina sperimentale della Sapienza

«Non è solo l’introito calorico a determinare lo sviluppo dell’obesità e del sovrappeso – chiarisce Lenzi – ma come si costruisce il menù, bilanciando i cibi contenenti grassi saturi o glucidi con le fibre. In linea con i dettami della dieta mediterranea, i piatti privi di fibre e verdure e ricchi di grassi saturi, in particolare le carni rosse, non solo fanno ingrassare ma facilitano lo sviluppo di malattie correlate all’obesità».

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews