Il Natale diventa solidale col cioccolato. Intervista a INTERSOS

INTERSOS, ong umanitaria, propone per Natale un delizioso regalo solidale per aiutare il Sud del mondo

INTERSOS

I barattoli di cioccolata INTERSOS diventano un perfetto regalo natalizio solidale

È quasi Natale. Molti di noi sono ancora alle prese con i regali o con i preparativi per il cenone della vigilia e il tradizionale pranzo del 25. Ma ci sono luoghi dove non esistono né cenoni né pranzi né regali, dove  le persone povere esistono per davvero e non sono solo figure scheletriche che si muovono dietro uno schermo televisivo o sulle pagine delle riviste missionarie. E ci sono anche associazioni non governative che superano l’indifferenza e l’insensibilità comuni attraverso un costante lavoro di solidarietà. In particolare, esiste l’associazione umanitaria INTERSOS che abbiamo intervistato attraverso Candida Lobes e che propone un regalo solidale, il cui ricavato andrà interamente al sostegno dei poveri del mondo.

Campagna cioccolato solidale Natale 2013. Di cosa si tratta?

Per Natale 2013, INTERSOS propone come idea regalo una confezione di tre vasetti di  cioccolata spalmabile. Acquistando i vasetti di cioccolata solidale si sostengono i progetti di INTERSOS a favore dell’infanzia più a rischio. Questa cioccolata spalmabile, biologica ed equo-solidale, è prodotta da un’azienda del viterbese a conduzione familiare, la DEANOCCIOLA, che utilizza ingredienti buoni e locali, secondo la ricetta di un’antica tradizione. La cioccolata solidale è disponibile in tre gusti: fondente, al latte con granella di nocciole e al caffè. L’acquisto di ogni vasetto di cioccolata sostiene il lavoro di INTERSOS al fianco dei bambini coinvolti nei conflitti armati in Congo, Mali, Sud Sudan. In Repubblica Democratica del Congo, l’associazione porta aiuto a oltre ventimila sfollati, persone costrette ad abbandonare la propria casa per sfuggire alle ripetute violenze delle milizie armate, come il feroce Lord Resistance Army (LRA). Qui, a causa dei frequenti attacchi delle milizie, la vita dei bambini è messa continuamente in pericolo: ogni giorno corrono il rischio di essere rapiti e diventare bambini soldato. I traumi delle violenze subite, gli orrori a cui assistono gli occhi di questi bambini coinvolti nella guerriglia segnano profondamente le loro vite. Per garantire a questi bambini un futuro più sicuro, lontani dalla guerra, INTERSOS ha già costruito 8 scuole in Repubblica Democratica del Congo, ha formato più di 80 insegnati e porta avanti ogni giorno attività di sostegno e assistenza psicologica ai bambini coinvolti nel conflitto.

Chi compra soprattutto i vostri prodotti?

Non abbiamo un ‘donatore tipo’ per quanto riguarda la cioccolata solidale, è un’idea che attira un pubblico abbastanza variegato, anche se le più interessate sembrano essere le donne, di tutte le età. Spesso, se sono uomini a comprare la cioccolata, dicono di regalarla ad amiche, mogli, fidanzate, figlie, nipoti. La possibilità di ordinare i vasetti su internet e la visibilità che danno i social media a questo prodotto facilita senza dubbio le ordinazioni da parte di un’utenza più giovane e abituata a fare acquisti on line. Per ulteriori dettagli www.cioccolatasolidale.com.

Con Intersos si possono anche acquistare bomboniere per matrimoni sempre all’interno del circuito equo e solidale.

Acquistare la cioccolata spalmabile INTERSOS significa aiutare i bambini soldato

Acquistare la cioccolata spalmabile INTERSOS significa aiutare i bambini soldato

Per le bomboniere INTERSOS ha scelto delle confezioni realizzate con materiali del commercio equo e solidale, fabbricate dagli artigiani del sud del mondo in collaborazione con la cooperativa Pangea-Niente Troppo. Le composizioni si possono acquistare con un’offerta che varia dai €3 ai €6 euro. Inoltre, per festeggiare con un po’ d’ironia, si può richiedere il Survival Kit. Si tratta di una busta trasparente con fascetta contenente diversi oggetti: cruciverba a tema, fazzolettini, stuzzicadenti, digestivo. Per ottenerlo basta una donazione di solo €1 per contenitore.

Quali sono i prodotti più ricercati dagli acquirenti?

Soprattutto la nostra cioccolata bio e equosolidale. Il gusto fondente attira molto, per la maggior parte gli amanti del cacao, seguito dalla crema di nocciole al latte.

Intersos pubblica il quadrimestrale «Sul campo». Di cosa si tratta?

«Sul campo» è il giornalino che viene inviato con cadenza regolare ai sostenitori e agli amici di INTERSOS: è lo strumento cartaceo attraverso cui comunichiamo loro cosa stiamo facendo nei contesti di emergenza in cui lavoriamo, quali progetti sono attivi, cosa vogliamo realizzare nel futuro, cosa abbiamo già realizzato e quali sono le attività in programma in Italia. Tutto questo viene raccontato attraverso immagini e storie che provengono direttamente dai nostri operatori ‘sul campo’, appunto.

Quali sono gli obiettivi che l’associazione si prefigge?

Le nostre finalità sono principalmente: dare risposte immediate alle crisi umanitarie, portando soccorso alle popolazioni vittime di conflitti armati, siccità, carestie, presenza di mine e ordigni esplosivi e ogni altra calamità. Avviare, contemporaneamente all’intervento di primo soccorso, anche azioni per favorire il ritorno alla normalità della vita, la ripresa del dialogo, il consolidamento della pace, la ricostruzione e lo sviluppo. Mobilitare, sollecitare e coinvolgere la società italiana al fine di sviluppare e diffondere la cultura della solidarietà e giustizia internazionale.

INTERSOS

In quali Paesi siete presenti in questo momento?

I Paesi dove INTERSOS sta operando sono: Africa: Ciad, Congo (r.d.), Kenya, Mali, Mauritania, Somalia, Sudan, Sud Sudan. America centrale: Haiti. Asia e Medio Oriente: Afghanistan, Filippine, Giordania,  Iraq, Libano, Myanmar, Yemen. Europa: Bosnia Herzegovina, Kosovo, Serbia.

In che cosa consistono le operazioni che Intersos conduce in questi Paesi?

INTERSOS è un’organizzazione umanitaria che da 20 anni lavora per portare assistenza alle popolazioni colpite da crisi umanitarie. I nostri settori di intervento sono: soccorso nell’emergenza alle popolazioni civili, con particolare attenzione ai gruppi meno protetti, con la consegna di alimenti e generi di prima necessità, acqua. Assistenza a rifugiati e profughi: organizzazione e gestione di campi profughi e centri di accoglienza. Supporto al ritorno di rifugiati e profughi. Assistenza alla ricostruzione delle case e dei servizi comunitari, alla ripresa economica e ai processi democratici. Supporto alla crescita delle capacità locali e formazione. Riabilitazione funzionale di strutture sociali e di servizi pubblici: ospedali, ambulatori, scuole, pozzi e acquedotti, alloggi. Sminamento umanitario e mine action: bonifica dei terreni infestati da mine, bombe cluster e altri ordigni esplosivi; educazione al rischio rappresentato da mine e ordigni esplosivi. Aiuto alla ripresa del dialogo, alla convivenza pacifica e alla riconciliazione.

Ovvio che non risolveremo le differenze, i conflitti, la povertà. Però, con l’acquisto di un regalo solidale possiamo, forse, attenuare impercettibilmente l’indifferenza e l’insensibilità verso altri esseri umani che, anche se a volte ce ne dimentichiamo, sono identici a noi. Forse.

Mariangela Campo

Foto: www.fairtrade.it; www.tuttogreen.it; www.intersos.org

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews