Il Giro d’Italia diventa letterario

il giro d'italia in 80 librerie

Locandina Toscana

Il mondo ruota attorno alle parole, per questo è necessario promuovere la cultura in generale e, in particolare, la letteratura. Per farlo l’associazione culturale Letteratura Rinnovabile ha organizzato una staffetta ciclistica, culturale e ambientale che attraverserà il nostro Paese. Editori e scrittori a cavallo di biciclette attraverseranno grandi città, isole e paesi in collina per un totale di 2000 Km, compiendo il primo Giro d’Italia in 80 librerie.

IL PROGETTO GIRO D’ITALIA IN 80 LIBRERIE – Da maggio 2014 fino a luglio 2015 vari scrittori si daranno il cambio sulla sella delle biciclette ufficiali di questo Giro d’Italia, attraversando librerie, biblioteche e luoghi dedicati alla cultura e al relax. Accanto a loro, sulla strada, possono pedalare tutti coloro che desiderano prendere parte, almeno per un breve tratto, a questa attraversata culturale. Lo scopo è quello di sensibilizzare sull’importanza delle parole, come recita il claim del progetto: «il mondo ruota attorno alle parole». L’idea è nata in seguito alle ultime, preoccupanti, statistiche riguardanti la lettura: solo il 46% della popolazione dichiara di leggere almeno un libro all’anno, con un lieve aumento rispetto all’anno precedente.

L’ANTEPRIMA – Una piccola anticipazione di questo “Giro d’Italia letterario” ha già avuto luogo nel mese di settembre, con il Giro d’Italia in Toscana. Venticinque scrittori si sono dati il cambio per percorrere le strade dei mondiali di ciclismo facendo tappa nelle librerie, nelle biblioteche e nelle piazze di tredici città. Da Forte dei Marmi a Lucca, passando per Montecatini, Empoli e Firenze. Un’anteprima che ha toccato oltre quaranta tra librerie e biblioteche, che hanno ospitato più di cinquanta eventi dedicati all’ambiente e alle cultura, nonché alle tradizioni della regione.

PERCHÉ UNIRE LETTURA E BICICLETTA – La lettura e il ciclismo hanno vari punti in comune, primo tra tutti la calma e la tranquillità che richiedono. Proprio Marco Zapparoli, co-editore di Marcos y Marcos e tra i fondatori di Letteratura Rinnovabile, ha affermato «leggere e andare in bicicletta hanno molto in comune. Hanno un forte potere rigenerante, mettono in moto un mucchio di cose dentro di te. Ti aiutano a scoprire. Sono un invito intelligente alla lentezza. Sono atti ecologici in senso profondo».

GLI EVENTI – Per far nascere nuovi appassionati di libri la lettura deve diventare un’esperienza coinvolgente. Per questo gli eventi che avranno luogo nelle varie tappe del tour sono pensati per un avvicinamento alternativo al mondo della letteratura. Ecco allora che nascono i campeggi libro, le biciclette parlanti, o ancora l’organizzazione di letture notturne, laboratori per bambini e letture bendate. Ma il Giro non è solo lettura, il regista toscano Lorenzo Garzella ha infatti dedicato al Giro della Toscana un cortometraggio che verrà proiettato nelle prossime tappe. Protagonista è Fabio Genovesi, che ci porta nei luoghi più importanti della sua vita attraverso un dialogo realizzato su due ruote.

PROSSIMI APPUNTAMENTI – Dopo la pausa che ha seguito l’anteprima toscana, il tour del Giro d’Italia in 80 librerie arriverà al Salone del Libro di Torino a maggio, scenderà poi fino a Messina, percorrerà il tragitto da Bellinzona a Milano e in seguito la dorsale adriatica, dalla Puglia al Veneto.  Una serie di tappe che cercheranno di promuovere la cultura a 360°, andando ad incrociare tutti i principali festival culturali della penisola come il Caterraduno di Senigallia, il Festivaletteratura di Mantova, il Tocatì di Verona, il Festival della Mente di Sarzana.

Chiara Zanchetta

@Zanchetta

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews