Il drago a due teste: anello evolutivo o errore della natura?

Rinvenuto in Cina il fossile di un serpente a due teste. Non è una specie preistorica ma il risultato di un errore genetico

di Chantal Cresta

serpenteE’ vero, la Natura non finisce mai di stupire: nella Cina più rurale sono stati rinvenuti alcuni fossili di dinosauro appartenenti al periodo Cretaceo, ultimo dell’era mesozoica e tra essi anche il fossile di un serpente a due teste.

Secondo il Dr. Eric Buffetaut, ricercatore del Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS), il “Drago a due teste”, così ribattezzato dal team di studiosi, può essere stimato tra i 144 e i 65 milioni di anni fa e, presumibilmente, è un antenato del moderno coccodrillo. Per quanto riguarda le due teste perfettamente formate dello straordinario animale, esse sembrano più il risultato di una anomalia genetica che non la prova di un qualche anello mancante nella catena evolutiva non ancora studiato.

In effetti, lo “sdoppiamentoanatomico – se pur molto raro – è un fenomeno che la scienza conosce e definisce con il termine di biforcazione assiale, ovvero una malformazione dell’apparato morfologico di un tessuto o di un organo durante la fase embrionale. Per capire il meccanismo si potrebbe pensare ai gemelli siamesi i quali si formano da un medesimo embrione e durante le fasi della gestazione si separano tardivamente definendosi in due entità distinte ma non del tutto separate. Se per qualche ragione congenita o causa esterna il processo di separazione viene, dunque, interrotto o ritardato, si generano stupefacenti casi di animali o persone dotate di troppi organi, parti del corpo in più o porzioni anatomiche in comune.

Questi errori di organizzazione embrionale possono colpire ogni forma umana ma sembra che i serpenti, in virtù della loro morfologia anatomica piuttosto semplice, siano gli animali più soggetti a questo tipo di malformazioni. Nel 2007, nello Zoo di San Diego divenne celebre il caso di Thelma e Louise, serpenti muniti di due teste indipendenti attaccate allo stesso corpo. I serpenti diedero alla luce 15 figli perfettamente normali, prima di morire.

Thelma e Louise sono state  fortunate: la maggior parte delle creature affette da biforcazione assiale muore nelle prime ore di vita o molto precocemente nel 75% dei casi a causa dell’incompatibilità degli organi sdoppiati o per la deformazione degli organi interni.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews