Il crimine organizzato minaccia il 90% delle foreste

deforestazione amazzonia unipol

Deforestazione: fino al 90% è in mano alla criminalità organizzata

Una percentuale in continua crescita – compresa fra il 50% e il 90%della deforestazione nelle foreste tropicali è in mano alla criminalità organizzata. I dati emergenti dall’ ultimo rapporto del programma Unep delle Nazioni Unite e e confermati dall’ Interpol dimostrano che al momento attuale la quota acquisita dall’ industria illegale del legname sul mercato globale, si attesta fra il 15% e il 30%. Le aree minacciate dalla criminalità si trovano nel bacino dell’Amazzonia, in Africa centrale e Sud Est Asiatico.

Questo commercio illegale frutta alla malavita guadagni fra i 30 e i 100 miliardi di dollari l’anno, con un connesso aumento dei crimini ad esso associati, come omicidi e violenze contro le popolazioni indigene.

«La minaccia posta all’ambiente dal crimine organizzato – commenta il segretario generale di Interpol – richiede una risposta di applicazione del diritto internazionale forte, efficace e innovativa, per proteggere queste risorse naturali e combattere la corruzione e la violenza legati a questo tipo di crimine, che può anche influire sulla stabilità e la sicurezza di un Paese».

Una tale situazione ostacola soprattutto gli interventi del Programma collaborativo REDD, il quale vede le Nazioni Unite schierate per la riduzione delle emissioni da deforestazione e combattere il depauperamento delle foreste nei paesi in via di sviluppo attraverso programmi di crescita sostenibile e creazione di posti di lavoro.

Già nel 2011 sono iniziati i lavori preliminari di Project Leaf – Law Enforcement Assistance for Forests – , una task force organizzata dalla stessa Interpool con l’ Unep, attraverso  i fondi e il supporto del Norwegian Agency for Development Cooperation,  per identificare e bloccare con strategie mirate i crimini contro la natura. Proprio nei paesi dove la situazione è più allarmante il progetto prevede la creazione di agenzie per la salvaguardia del territorio, che abbiano facoltà di sanzionare con pene pecuniarie e detentive le organizzazioni criminali. Project Leaf dovrebbe assicurare quindi l’effettiva applicazione delle leggi internazionali all’interno dei singoli confini, nell’ottica in cui, come dichiarato dal programme Manager David Higgins: «La corruzione collusiva e la frode nel settore forestale minacciano lo stato di diritto e ostacolano in modo significativo gli sforzi per ridurre la povertà nelle zone poco sviluppare del mondo».

La deforestazione è molto avanzata negli ultimi 10 anni: dal satellite si osservano grandi cambiamenti ogni 15 giorni

Deforestazione: dal satellite si osservano grandi cambiamenti ogni 2 settimane

Si rende necessaria una fitta rete di cooperazione per rafforzare la cultura della tutela ambientale e formare nei paesi direttamente interessati figure professionali in grado di agire estemporaneamente contro le cause umane di un fenomeno in velocissima progressione. La criminalità organizzata sta così aggravando le condizioni di un prezioso ecosistema che nei decenni passati compagnie petrolifere, multinazionali e politiche agricole intensive e scellerate hanno minato nel profondo, ma che si conferma di fondamentale importanza per la sussistenza del pianeta, in particolare per oltre un quarto della popolazione mondiale per cui la foresta stessa è l’unica fonte di sostentamento.

Un interessante montaggio testimonia su un’orizzonte di 10 anni l’incredibile avanzata del processo di deforestazione: le immagini sono riprese dal satellite LandSat ed elaborate anche grazie alla collaborazione tecnica di Google, sensibile a questo tema. Attraverso la tecnica del timelapse la sequenza di istantanee testimonia la velocità del processo; una stessa zona è ripresa ogni 16 giorni ed i cambiamenti sono continui.

 Arianna Fraccon

La deforestazione in Amazzonia – GUARDA IL VIDEO montato con imagini del satellite Landsat

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oBIA0lqfcN4[/youtube]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Il crimine organizzato minaccia il 90% delle foreste

  1. Pingback: Il crimine organizzato minaccia il 90% delle foreste | Arianna Fraccon

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews