Il cavallo, compagno fedele dell’uomo

Chi di voi non ha mai sognato almeno una volta nella vita di galoppare su uno splndido destriero in riva al mare?

di DEBRA

Il cavallo: molti lo ammirano con circospezione, intimoriti forse dalla sua maestosità, altri lo utilizzano come strumento per il proprio divertimento. Questo splendido animale ha accompagnato l’uomo nelle tappe fondamentali dell’evoluzione sociale: da importante forza lavoro per alleviare le fatiche fisiche dell’uomo a mezzo di trasporto, da destriero di battaglia a simbolo di potere e ricchezza.

Nel corso dei millenni, il cavallo è stato considerato come personificazione simbolica di forza e utilità. Lo ritroviamo raffigurato nell’arte delle caverne del periodo glaciale. Originariamente era considerato un animale terribile spesso posto in relazione con il regno dei morti e sacrificato ai defunti per diventare in seguito simbolo del sole e animale da tiro del carro del cielo (carro di fuoco di Elio). I Padri della Chiesa attribuivano al cavallo superbia e lascivia ma lo consideravano anche simbolo di vittoria durante il periodo delle Crociate.

L’iconografia artistica scopre il cavallo come soggetto di studio anatomico e incarnazione di forza e bellezza, figura mitica e leggendaria, simbolo di potere e autorità, ma anche creatura romantica. Nelle favole i cavalli diventano esseri divinatori, esperti di magia che parlano con voci umane, impartiscono consigli e volano leggeri sulle nuvole come Pegaso, il cavallo alato.

2486_57869155765_698325765_1949985_3281990_nNelle immagini della crocifissione di Cristo i cavalli dei Romani, volgendo la testa dalla opposta a cristo, alludono alla miscredenza dei loro cavalieri. E ancora, cosa dire delle raffigurazioni del cranio di cavallo sul frontone delle case che aveva la funzione apotropica di allontanare la sfortuna?

Il cavallo è in realtà un animale sempre più amato prchè gregario, socievole e sociale. Affettuoso compagno di svago e di lavoro, instancabile, metodico, abitudinario. Per secoli è stato predato ed ha affinato, per difendersi, i sensi della vista, dell’udito e dell’olfatto trasformandoli in mezzi espressivi, con un linguaggio semplice e direttocon il quale comunica con chi lo ama

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews