Hollande ancora al centro dello scandalo. Le reazioni dei francesi

Hollande, sexy gate

Alcune delle foto pubblicate dal giornale Closer

Non si placa il sexy scandalo legato a Hollande. Il presidente della Francia è ancora al centro delle polemiche che hanno suscitato alcune foto sul giornale Closer. Nelle foto si vedeva chiaramente Hollande a cavalcioni su uno scooter che raggiungeva la propria amante, Julie Gayet, al numero 20 di rue du Cirque, a Parigi.

IL SEXY GATE – Già altre volte ci sono stati personaggi famosi in Francia al centro di scandali o di love-story chiacchierate, basti pensare a Strauss Kahn o a Sarkozy, ma questa volta è diverso. Passi per il tradimento della sua compagna, ma a non andare proprio giù ai francesi è il fatto che Hollande e l’attrice Julie Gayet si incontravano in un appartamento di proprietà di un esponente della malavita corsa, prestato alla coppia dall’attuale coinquilina, un’amica della Gayet il cui fidanzato era stato ucciso a colpi di pistola in Corsica. Insomma, quello che la stampa ci ha mostrato non sembra l’Hollande che in campagna elettorale aveva promesso di tenere un comportamento esemplare. Alcuni esponenti della politica francese hanno anche criticato la totale mancanza di sicurezza in questi appuntamenti segreti – Hollande era accompagnato in motorino solo da una guardia del corpo – che sicuramente non si addice al presidente e capo dell’esercito francese, soprattutto visto l’attuale coinvolgimento delle forze armate in Mali e in Centro Africa e i conseguenti timori di attentati terroristici.

LA DIFESA DI HOLLANDE - A peggiorare la situazione il ricovero in ospedale dell’ormai ex first lady in seguito a una crisi di nervi. Valérie Trierweiler è già stata dimessa dalla clinica e sembra si stia riprendendo, ma questo fatto ha portato a un’ulteriore calo dei consensi per Hollande. In questi giorni il presidente francese si è presentato alla stampa parlando più di riforme che di questo scandalo sessuale, ma ha anche affrontato con grande dignità le domande che gli sono state poste sulla sua vita privata. Hollande ha affermato il suo diritto alla privacy e ha sottolineato che le sue funzioni politiche non sono mai state compromesse dai suoi comportamenti. Sembra comunque ormai certa la separazione per l’ex prima coppia di Francia.

hollande

Uno dei tanti manifesti affissi a Parigi che chiedono le dimissioni di Hollande

LE REAZIONI ALLO SCANDALO - Potrà anche essere vero ciò che afferma il presidente, ma di certo si è scatenata un’accesa protesta per questa debacle, tanto dal mondo della politica, quanto dalla popolazione francese. Per percepire questo dissenso basta fare due passi nel centro di Parigi e osservare gli onnipresenti manifesti che proclamano una manifestazione per chiedere le dimissioni di Hollande.

Anche alcuni giornalisti affondano il colpo, come il direttore di “L’Express” Christophe Barbier che dipinge un Hollande cinico e maschilista, prevedendo che le elettrici non dimenticheranno il suo comportamento.

Bisogna dire però che non tutti i francesi la pensano così. Jacqueline ha 27 anni e lavora in un panificio a Parigi, vicino a Place de la Bastille e quando le viene chiesto che ne pensa di questo gossip ci dice: «Non sto seguendo la faccenda, non mi interessa. Credo che ognuno abbia diritto ad avere una vita privata, al di là del lavoro che fa.

Se Hollande non ha commesso reati non vedo proprio che ci sia di male». Philippe fa il cameriere in un localino in Rue de Rivoli ed è molto più diretto: «Siete italiani vero? Bene, che ne pensate se vi dico Bunga Bunga?». Touché.

Andrea Castello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews