Halloween: le maschere più gettonate e consigli per un look terrificante

trucco vampira halloween - bellezza.pourfemme.it

Vampiri, streghe e zombie sono tra le maschere più utilizzate a Halloween. In tutti i casi colori accessi per stupire tutti (bellezza.pourfemme.it)

Halloween è una ricorrenza in maschera diffusa ormai in tutto il mondo. Tuttavia, l’usanza moderna di travestirsi ha in realtà origini molto lontane. Le popolazioni celtiche, per esorcizzare la paura degli spiriti che sarebbero tornati sulla terra la notte del 31 ottobre, si coprivano di pelli di animali offerti in sacrificio. E cosa erano questi spiriti da esorcizzare? Né diavoli, né demoni, ma fate.

Le fate erano il vero pericolo secondo le leggende e i miti di queste popolazioni, perché facevano “scherzetti” di ogni tipo agli umani. Quindi le maschere e i travestimenti che abbiamo eletto come simboli della festa di Halloween, in realtà non lo sono, ma appartengono all’epoca moderna. Il Cristianesimo, in un primo momento tentò di sradicare queste usanze pagane, ma non riuscendovi, cercò allora di trovare un altro tipo di soluzione: ecco nata la festa di Ognissanti e dei Morti (il 2 novembre). Ad oggi Halloween, è una festa somigliante a un carnevale, dalle note decisamente dark nell’abbigliamento e nel make up. Di maschere se ne vedono milioni in giro per il mondo, ma se dovessimo fare una top ten di quelle più gettonate, sicuramente non potrebbe mancare la strega, il fantasma, il vampiro e lo zombie.

Ogni strega che si rispetti indossa abiti cenciosi, strappati e scuri. Non può fare a meno di un cappello a punta per canalizzare tutto il potere magico su di sé. Che sia umana o più “maledetta”, il make up viso è fondamentale: può essere pallido dal contorno grigio e molto marcato, con occhi rigorosamente circondati da tonalità bordeaux, viola o nere e poi rifiniti da foltissime ciglia finte. Il look si completa con unghie laccate e labbra rosso sangue. In alternativa si può optare per un trucco viso verdastro, aggiungendo poi bitorzoli e nei, occhi con lenti a contatto spaventose che garantiscano uno sguardo demoniaco.

Per il fantasma, tutto è molto più semplice: un vecchio lenzuolo bianco per la figura più classica. Più indicato un trucco bianco (anche per i capelli) con vesti fluttuanti e stracciate. Per una variante più personalizzata si potrebbero aggiungere ulteriori dettagli per rendere il fantasma più originale, come la classica palla da carcerato. Lo stesso trucco di base può essere riadattato per la maschera della sposa cadavere: pallore del volto, occhi cerchiati, labbra livide e un abito da sposa in brandelli non possono mancare.

Viso pallido – realizzato con ciprie chiarissime e un bronzer freddo sugli zigomi – occhiaie e guance scavate, costituiranno il trucco per la maschera da vampiro. Parola d’ordine per il make up occhi è: drammatico, e meglio ancora se accompagnato da lenti a contatto bianche o color ghiaccio. Immancabili i denti aguzzi e i rivoli di sangue che sgorgano da un lato della bocca. Per la versione maschile, l’accessorio irrinunciabile è il mantello (per una maschera stile Dracula, sanguinario ma sempre elegante). Oppure si può optare per un Edward Cullen moderno: jeans e maglietta. La maschera da “walking dead” esige un allure terrificante e anche in questo caso le varianti sono molte. Gli zombie più comuni si concentrano su una palette di tonalità verdastre o pallide, esibiscono ferite purulente sul volto o squarci che fanno fuoriuscire le ossa, occhi contornati di nero e lenti a contatto bianche. Come creare delle ferite credibili? Sarà sufficiente utilizzare colla e pezzi di carta al fine di simulare la pelle in decomposizione, mentre fondotinta e rossetto rosso saranno perfetti per ricreare l’illusione del sangue vivo.

sposa cadavere - youtube.com

La sposa cadavere, personaggio dell’omonimo film d’animazione di Tim Burton: tante ragazze a Halloween scelgono di impersonare per una notte la dolce Emily

Travestirsi invece da diavolessa significa lasciare un po’ da parte il sapore dark della festa per avvicinarsi a un’idea di maschera più cattiva, ma sexy. Non potranno mancare quindi mantelline, corna e forconi rosso fuoco, e abitini aderenti e succinti. Per il make up domina il contrasto rosso – nero, ciglia finte nerissime e rossetto rosso acceso. Se invece si vuole perdere poco tempo per il trucco, c’è la soluzione di una maschera con corna che copre la parte superiore del volto, dalle gote alla fronte. Un accessorio? La codina appuntita. Il diavolo invece, esige rigorosamente  il pizzetto. La mummia è una soluzione rapida e poco costosa per chi vuole optare per un travestimento classico. Si può indossare un leggins, un dolcevita e una maglietta (stracciata), tutto di colore bianco. Poi con un lenzuolo è possibile creare delle fettucce con cui coprire tutto il corpo, e fermate tutto con la colla.

Tra gli altri anche il teschio, la zucca e Scream. Nel primo caso, è meglio comprare una tutina elasticizzata con disegnato sopra lo scheletro umano, per il secondo costume invece, si può scegliere la variante più divertente che prevede anche il picciolo come cappellino e una  calzamaglia arancio, o nera o a righe. Per una resa più inquietante, basta mettere la testa in una zucca di lattice e indossare una tunica total black. Invece l’unica variante per la maschera di Scream, è quella con tunica e cappuccio nero e viso plastificato bianco con l’espressione dell’urlo di terrore più famoso al mondo.

Al di là della tradizione, si può in ogni caso liberare l’immaginazione. Molto gettonate sono anche le versioni “maledette” delle favole o dei cartoni animati Disney, per non parlare di bambole e clown. Qualsiasi sia la scelta e personaggio – famoso o immaginario – oggetto o animale, è bene ricordare che questo dovrà “dannatamente” realistico.

Buon Halloween!

Claudia D’Agostino

@ClaDagostino87

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews