Haley Joel Osment: ecco come si è ridotto il bambino de Il sesto senso

Haley Joel Osment

Ecco come è cambiato negli anni Haley Joel Osment

Incredibile ma vera, la trasformazione di Haley Joel Osment, il bambino protagonista de il Sesto Senso. Vistosamente ingrassato e con i baffi, a causa di una recente produzione cinematografica, il ragazzo che a soli 11 anni era stato candidato all’Oscar, risulta completamente irriconoscibile.

HALEY JOEL OSMENT, IL BAMBINO PRODIGIO – Il protagonista de Il sesto senso iniziò la sua carriera quando aveva solamente quattro anni. Partecipò ad un casting per nuovi talenti in modo del tutto casuale, durante un visita ad un centro commerciale con sua madre. Prima de Il sesto senso, Haley Joel Osment, interpretò il figlio di Tom Hanks in Forrest Gump. Seguirono numerose apparizioni in diversi film e fiction come Ally Mcbeall e Waker Texas Ranger. Nel 1996 recita insieme a Gerard Depardieu nel film Bogus – L’amico immaginario. Dopo Il sesto senso il sucesso continuò con A.I. – Intelligenza artificiale di Steven Spielberg. Poi solo alcuni film minori.

Haley Joel Osment

Lo scatto che sta facendo il giro del web in queste ore

UN DOPPIATORE DI SUCCESSO – Dopo il successo sul grande schermo Haley Joel Osment si è dedicato per qualche tempo al doppiaggio di cartoni animati: ha prestato la voce a Mowgli ne Il libro della giungla 2, del 2003 e la sua voce è stata presente anche in alcuni episodi de I Griffin. Tra i cartoni doppiati anche Buzz Lightyear e La bella e la bestia in cui prestava la voce alla simpatica tazzina che, nella versione italiana, aveva il nome di Chicco.

UNA VITA TRA SUCCESSO E DOLORE –  Attualmente Haley Joel Osment vive a Los Angeles e si sta preparando a girare una nuova pellicola. Sarebbero dovuti a questo i chili di troppo e i baffi che hanno stravolto il suo personale, rendendolo praticamente irriconoscibile. L’attore sembra stia lentamente ricominciando a vivere dopo un incidente nel 2006 durante il quale non solo riportò molte ferite ma venne anche arrestato per guida in stato di ebbrezza. In seguito ad un processo per direttissima, venne condannato a tre mesi di libertà vigilata e a degli incontri obbligatori con un gruppo di recupero per un periodo di circa sei mesi.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews