Guerra dei narcos: 23 vittime in un solo giorno

L'agghiacciante scena pubblicata dal Blog del Narco

CITTA’DEL MESSICO – Non smette di scorrere il sangue per la guerra dei cartelli della droga. All’alba di ieri, a Nuovo Laredo, cittadina al confine con gli Stati Uniti, sono stati trovati i cadaveri di ben 23 persone. La polizia ha rinvenuto, appesi ad un cavalcavia, i cadaveri di 9 persone: 5 uomini e 4 donne, che secondo la stampa locale presentavano segni di percosse e torture. Per la polizia, probabili vittime di una gang criminale. Il ponte dell’orrore è uno di quelli che attraversa l’autostrada che collega Nuevo Laredo a Monterrey, una delle tratte percorse per i traffici illeciti.

A coronare questa scena macabra il secondo ritrovamento della polizia: all’interno di un minivan, i corpi decapitati di 14 persone. Terzo immancabile step: il ritrovamento, da un’altra parte della città, delle 14 teste mancanti, collocate dentro sacche termiche abbandonate nei pressi della sede del municipio. La decapitazione e’ ormai una pratica diffusa nella guerra spietata che da alcuni anni ormai oppone i ricchissimi e altrettanto violenti cartelli messicani nella lotta per il trasporto della cocaina verso gli Stati Uniti. Secondo le cifre ufficiali questa guerra ha provocato lo scorso anno poco meno di 6 mila morti, di cui almeno 160 sarebbero stati decapitati.

I nove cadaveri trovati appesi avevano le mani legate dietro la schiena ed erano bendati; pieni di sangue i loro abiti. Ci regala queste inquietanti immagini il Blog del Narco, che notoriamente pubblica le foto e dettagli più raccapriccianti della guerra dei narcos.

Accanto alle vittime gli assassini hanno lasciato un messaggio che, secondo quanto riporta la Cnn, rivela l’identità degli impiccati: sembrano appartenere ad un cartello di narcos, responsabili di un attentato con un’autobomba compiuto nei mesi scorsi nei pressi della centrale di polizia.

Non sembra esserci una fine a quest’escalation di violenza.

Benedetta Rutigliano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews