GP India 2013: anteprima e orari del weekend di Formula 1

formula 1

Vettel potrebbe essere incoronato in India tetra-campione del mondo (foto: crash.net)

Greater Noida (India) – La Formula 1 continua la sua trasferta asiatica con il Circus che fa tappa al Buddh International Circuit per il quart’ultimo appuntamento della stagione. Domenica 27 ottobre prenderà il via la terza edizione del Gran Premio d’India con Sebastian Vettel prossimo alla conquista del titolo di campione del mondo di Formula 1, per la quarta volta consecutiva in carriera. In Giappone il tedesco della Red Bull ha iniziato ad assaporare il titolo che lo accosterebbe ad Alain Prost nella classifica di tutti i tempi con una sola differenza: Vettel, a 26 anni, ha già ottenuto quello che il Professore ha iniziato ad aggiudicarsi agli albori delle 30 primavere. Ma se la leadership del tedesco sembra ormai intoccabile, la lotta per il secondo gradino rimane più che aperta, tra Fernando Alonso, con una Ferrari che ormai pensa al 2014, Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton.

Il circuito - Situato a Greater Noida, nella regione Uttar Pradesh, è stato progettato da Hermann Tilke ed è stato inaugurato nel 2011. La pista misura 5,1252 chilometri per un totale di 16 curve, da disputare per 60 giri e dove i piloti saranno costretti a tenere la farfalla aperta per il 56% totale della percorrenza. A colpire è la notevole differenza altimetrica: il tracciato è caratterizzato da due lunghi rettifili uniti da un lungo curvone a sinistra e da una sequenza di varianti sopraelevate. Uno dei punti più tosti del tracciato è rappresentato dalle curve 10 e 11 che vengono prese in rapida successione come se formassero una sola curva mentre il tornante 4 risulta essere fondamentale per l’impianto frenante e per gli pneumatici, sottoposti ad una decelerazione di 3.6G, con i piloti che passano da 320 km/h a 90 km/h in soli 140 metri.

Si corre o non si corre? - Il quart’ultimo appuntamento iridato del calendario 2013 di Formula 1 deve ancora iniziare che già rischia di essere annullato per alcuni cavilli legali. La Corte Suprema ha formalizzato un’udienza avanzata per cancellare la gara, in quanto la Jaypee Sports International Limited, società organizzatrice dell’evento sportivo, non avrebbe pagato una tassa del 25% sugli introiti dovuta allo Stato indiano a riguardo della gara del 2012. L’accusa ha già espresso come «la Formula 1 trattandosi non di sport, ma essendo un intrattenimento, di conseguenza non può godere del regime di esenzione fiscale».

La scelta della Pirelli - In quella che sarà l’ultima edizione del Gran Premio d’India, la casa della P Lunga ha deciso di portare la combinazione medium-soft, dopo che, nei due anni precedenti, a scendere in pista qui erano state le gomme hard e soft. La superficie della pista non è molto abrasiva. Tuttavia, inaugurato solo due anni fa, l’asfalto è ancora in evoluzione e a causa della parte nuova che tende a diventare più ruvida, questo ne aumenta l’abrasività, che ha un effetto sul consumo delle gomme.

Vettel campione del mondo? - Anche se non è ancora fatta per Sebastian Vettel e per la Red Bull, è solo questione di pochi punti. Le possibilità del giovane di Heppenheim di essere incoronato tetracampione del mondo sono tante, potrebbe bastare un podio o addirittura un quinto posto indipendentemente dal piazzamento di Alonso.

formula 1

Alonso omaggia con un casco inedito Renault, McLaren e Ferrari (foto: fernandoalonso-fanclub.it)

Alonso festeggia un non record con un casco speciale - Lo spagnolo della Ferrari correrà in India con un casco speciale per festeggiare il record di punti ottenuti in carriera. Un’occasione per il ferrarista che, in un modo speciale, ha voluto ringraziare le tre squadre per le quali ha corso e che gli hanno consentito di centrare il primato, ossia Renault, McLaren e Ferrari. In ogni caso è utile fare una precisazione: la classifica odierna risulta essere un po’ bombata a causa dell’attuale sistema di assegnazione dei punti, in vigore soltanto dal 2010, che assegna 25 punti al vincitore mentre in precedenza al primo classificato venivano assegnati solo 10 punti, negli anni ’50 venivano assegnati 8 punti, prima dei 9 degli anni ’60.

Meteo - Sole, alte temperature e umidità. Tre giorni di prove in pista dove il pericolo della pioggia è ufficialmente scongiurato.

Il programma del weekend - La copertura televisiva sarà gestita da Sky Sport F1 Hd per le dirette di prove libere, qualifiche e gara mentre la Rai trasmetterà l’intero fine settimana di Formula 1 in differita di almeno tre ore dal termine di ogni sessione. Questo il programma del Gran Premio d’India 2013.

Venerdì 25 ottobre
06.30-08.00: GP India, prove libere 1 (esclusiva su Sky Sport F1 Hd)
10.30-12.00: GP India, prove libere 2 (esclusiva su Sky Sport F1 Hd)
22.35-23.00: GP India, sintesi prove libere 1 e 2 (differita Raisport 1)

Sabato 26 ottobre
07.30-08.30: GP India, prove libere 3 (esclusiva su Sky Sport F1 Hd)
10.30-11.30: GP India, qualifiche (esclusiva su Sky Sport F1 Hd)
14.30-15.30: GP India, qualifiche (differita Rai 2)

Domenica 27 ottobre
10.30: GP India, gara (esclusiva su Sky Sport F1 Hd)
15.00: GP India, gara (differita Rai 1)

foto homepage: crash.net

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews