Google doodle. Oggi l’eroina è la musicista Clara Schumann

Il doodle dedicato a Clara Schumann nel 193° anniversario della nascita

Ricorda il 193° anniversario della nascita di Clara Schumann il doodle di Google che ha salutato questa mattina tutti gli internauti. Nasceva infatti nel 1819, a Lipsia, la pianista e compositrice tedesca considerata non solo una delle più importanti del XIX secolo, ma tra le rappresentanti femminili più significative della categoria “musicisti” quando ancora non ci poteva immaginare l’emancipazione e il successo globale di star come Madonna, Lady Gaga o Beyonce.

Il cognome Schumann, Clara (nata Wieck), lo deve al marito, anche lui virtuoso del pianoforte, Robert Schumann. I due si conobbero perchè lui era allievo del padre di Clara – pianista, anche se non eccellente,  famoso soprattutto per il suo metodo pedagogico – ma la storia d’amore dei due potè coronarsi con un lieto fine soltanto quando la fanciulla compì 21 anni, nel 1840, e potè emanciparsi dalla tutela paterna. Perchè tale astio da parte del vecchio papà Wieck nei confronti del giovane Robert? Pare per invidia dell’enorme talento dell’aspirante genero.

Forse la notorietà di Robert Schumann è maggiore, ma chiunque abbia una cultura musicale un minimo approfondita conosce bene il successo che Clara raggiunse come concertista già prima di diventare la signora Schumann: avviata allo studio del pianoforte a 5 anni, a 10 tenne il suo primo concerto e a soli 18, dopo un’esibizione a Vienna, venne nominata virtuosa da camera dell’imperatore.

Gloriosa e felice la sua carriera anche in coppia con il consorte, almeno nei primi anni di matrimonio, quando addirittura il musicista rinunciò all’insegnamento al conservatorio pur di seguire le turnèe della moglie. La lieta vita dei due fu rotta dal dramma della malattia che colpì Robert, sempre più grave a partire dagli anni ’50: amnesie, forte instabilità mentale e una forma depressiva che lo indusse a tentare il suicidio nel 1854. Clara gli restò  a lungo vicino, almeno fino al suo internamento in manicomio, e si conservò al loro amore fedele, rinunciando al tenero sentimento che nel frattempo era nato verso un amico comune, anche lui musicista, Johannes Brahms.

Clara morì a Francoforte il 20 maggio 1896.

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews