Google: assolti in appello tre manager italiani per video abusi su disabile

google assoluzione manager video disabile

L'assoluzione dei tre manager di Google ribalta la condanna a sei mesi avuta in primo grado

Milano – È arrivata l’assoluzione per i tre manager di Google ritenuti responsabili di aver violato la privacy di un ragazzo disabile, dopo la diffusione in rete di un video ove era insultato e vessato dai propri compagni di scuola.

L’assoluzione per i tre manager della sezione italiana dell’azienda, ribalta la sentenza di condanna a sei mesi avuta in primo grado. L’assoluzione avviene oggi con formula piena «perché il fatto non sussiste».

Con questa decisione il collegio conferma la stessa sentenza che in primo grado aveva escluso la responsabilità di un quarto manager, condannato soltanto per diffamazione e non per violazione della privacy. Il video incriminato era stato caricato l’8 settembre del 2006 ed era rimasto visibile sul web per circa 2 mesi.

La sentenza di condanna emessa nel 2010 aveva sollevato dure critiche in tutto il mondo. Si trattava infatti del primo caso in cui dei referenti di un’azienda venivano considerati responsabili per dei contenuti pubblicati su internet. A schierarsi contro la sentenza anche l’ambasciata Usa.

«Assoluta soddisfazione, ma nessuna sorpresa – ha affermato l’avvocato Giulia Bongiorno, legale dei tre manager – onestamente la condanna si basava sul nulla». Sulla stessa linea anche Giorgia Albertino, policy manager di Google che ha affidato a una nota la soddisfazione per l’odierno risultato. «Siamo molto felici che la decisione di primo grado non sia stata confermata – ha dichiarato infatti Giorgia Albertino – e che la Corte d’Appello abbia riconosciuto l’innocenza dei nostri colleghi. Anche in questo frangente il nostro pensiero va al ragazzo e alla sua famiglia, che in questi anni hanno dovuto sopportare momenti difficili».

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews