Gli spettacoli teatrali a Roma e Milano nel mese di novembre

Paolo Rossi in Arlecchino

Paolo Rossi in Arlecchino

I primi freddi sono arrivati, sciarpe e cappotti stanno iniziando ad uscire dagli armadi e le giornate diventano più piacevoli se accompagnate da un tè o da un’ottima cioccolata fumante… Per ripararsi al meglio dal gelo e per trascorrere divertenti e calde serate, sia a livello di temperatura che di temperamento, il teatro diventa un’ottima e rasserenante alternativa: anche questo mese la rubrica di Wake Up News è pronta a consigliarvi i migliori spettacoli teatrali in scena sui palchi di Roma e Milano.

ROMA – Gli spettacoli teatrali capitolini cominciano il mese di novembre con un grande nome della comicità e del teatro italiano: Paolo Rossi. Il comico, attore e regista porta sul palcoscenico del Teatro Ambra Jovinelli dall’8 al 16 novembre, Arlecchino, il personaggio mito e simbolo della Commedia dell’Arte italiana: con la sua audacia e la sua sopraffina intelligenza artistica, Paolo Rossi racconta un Arlecchino originale e mai visto, nevrotico e perfetto ritratto della contemporaneità umana del Terzo Millennio. La celeberrima maschera si trasforma così in un uomo del futuro, senza maschera, irriverente e a tratti fortemente inquietante, che avrà come scopo quello di far sorridere il pubblico ma, al tempo stesso, di mostrare la faccia più cupa della modernità.

Suddiviso in due momenti diversi (dal 18 al 2° e dal 19 al 21 novembre) al Teatro Argentina andranno in scena, rispettivamente, gli spettacoli teatrali Ritratto di una capitale – Parte I e Ritratto di una capitale – Parte II. L’opera, diretta da Fabrizio Arcuri, racconta, come si evince esaustivamente dal titolo, la città di Roma, attraverso ventiquattro scene che raccontano una tipica giornata nella capitale: è un racconto a più voci in cui viene mostrato il vivere romano, attraverso storie eterogenee, momenti di rabbia, passioni, dichiarazioni amorose, che hanno come sfondo e fil rouge lo scenario naturale di una delle più belle città del mondo.

 Momix – Alchemy

Momix – Alchemy

Oltre a prosa e teatro puro, esplode anche la danza a Roma, grazie allo spettacolo entusiasmante Momix – Alchemy, in scena sul palco del Teatro Olimpico dal 18 al 28 novembre. Momix – Alchemy, come ogni altro spettacolo della compagnia teatrale di Moses Pendleton, non è un semplice spettacolo di danza: è un’esperienza visiva incredibile, in cui le movenze artistiche si perdono all’interno di una scenografia e di un gioco figurale, corporeo e di colori che dà vita ad un’opera suggestiva, surreale e psichedelica, in grado di rapire gli occhi del pubblico e di appassionare anche coloro che meno amano la danza.

MILANO – Aprono all’insegna della classicità e dell’immortalità gli spettacoli teatrali di Milano, che vedono come primario protagonista una delle opere più celebri al mondo: Aspettando Godot). Scritto dalla penna geniale di Samuel Beckett tra il 1948 e il 1949, l’opera e i due protagonisti sono divenuti il simbolo della condizione umana del Novecento, mostrando la figura di un uomo senza identità, un inetto come direbbe Pirandello, in costante ricerca e in perenne attesa, vagante fino alla fine dei suoi giorni. Il regista Maurizio Scaparro mette in scena, per il Teatro Carcano dal 12 al 23 novembre, la grandiosa opera raccontandone, ancora una volta, la brutale e raffinata modernità.

Si assapora con le orecchie e con le sensazioni al Teatro Delfino dove, dal 14 al 15 novembre, sarà di casa lo spettacolo In principio era… il brodo. La piéce, scritta da Federico Ferrero, il vincitore della terza edizione di Masterchef, racconta il cibo e l’arte culinaria attraverso un viaggio sensoriale profumato ed evocativo, che mostra tutte le emozioni primarie che stanno alla base di una grande piatto di cucina. L’opera, intrigante e indubbiamente originale, si avvale delle parole di Roberto Accornero e di Anna Barbero Beerwald che mescolerà insieme dialoghi e pianoforte, rendendo lo spettacolo gustoso sotto ogni punto di vista.

Come Erika e Omar - è tutto uno show!

Come Erika e Omar – è tutto uno show!

Dal 21 novembre al 7 dicembre Enzo Iacchetti porta sul palco del Teatro Delfino Come Erika e Omar – è tutto uno show!, uno spettacolo provocatorio e di indubbia qualità che racconta, in modo diretto ma al contempo originale, l’Italia degli orrori. L’opera è un musical che narra la vicenda di Jessica e Christian, giovani innamorati, circondati dalla noia di un paesino del nord Italia in cui dilaga il perbenismo; logorata dalla quotidianità e dalla monotonia, Jessica, dal forte spirito ribelle, convince il suo fidanzato a partecipare ad un piano spaventoso: sterminare la sua famiglia. Dal momento del delitto in poi scoppia il classico show all’italiana, in cui i giovani e le vittime sono gettate in pasto ai media e il loro paesino diventa teatro di scontri tra testate giornalistiche e programmi televisivi. Lo spettacolo mostra così, attraverso un genere teatrale allegro e divertente come il musical, che funge così da ossimoro, la parte peggiore dell’Italia, attratta dal macabro e sempre pronta a spiare e indagare sulle disgrazie altrui.

Alessia Telesca

foto: cinquequotidiano.it; bresciatourism.it; ilquotidianodellazio.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews