Giornata mondiale dell’acqua 2012

Roma – Anche quest’anno il 22 marzo viene celebrata la Giornata mondiale dell’acqua, un momento per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica di tutto il mondo su un tema delicato e letteralmente di vitale importanza.

A coordinare la giornata è la Fao – l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura – che da sempre pone l’accento sulle tematiche della nutrizione e del fabbisogno idrico procapite.

Se un individuo ha bisogno di assumere tra i due e i quattro litri d’acqua, a pesare è soprattutto la quantità di acqua necessaria a produrre le derrate alimentari che ciascuno di noi consuma: dai 2 mila ai 5 mila litri al giorno, prendendo in considerazione l’alimentazione tipica di un individuo ben nutrito.

Per un chilo di grano servono 1500 litri d’acqua, per un chilo di carne di manzo ne servono 15 mila, senza considerare tutta la filiera produttiva. Non a caso il movimento dei vegani – che prende piede rapidamente – sostiene il proprio impegno per una distribuzione più equa delle risorse idriche.

La crescente scarsità delle risorse è un problema che saremo presto costretti ad affrontare, ma intanto Greenpeace presenta i rischi dell’inquinamento nel terzo rapporto Panni sporchi: l’associazione ambientalista punta il dito soprattutto verso i grandi stabilimenti che producono capi d’abbigliamento e che riversano nelle acque sostanze tossiche come il nonilfenolo, che ha effetti addirittura sul sistema ormonale umano.

Lo scorso anno Adidas, Puma, Nike ed H&M hanno sottoscritto un impegno per liberarsi degli agenti tossici entro il 2020, ma sono ancora molte le famose case d’abbigliamento – tra cui Ralph Lauren e Calvin Klein – che impiegano sostanze dannose per l’ambiente e l’uomo.

A questo si aggiungono le merci provenienti dai mercati esterni a quello europeo in cui persistono norme di tutela ambientale molto più blande.

Link utili: Consiglio mondiale sull’acqua, Rapporto Unicef-Oms sull’Obiettivo 7 di Sviluppo del Millennio: assicurare la sostenibilità ambientale, Rapporto Oxfam sulla siccità in Africa occidentale e centrale nel 2012, Forum italiano dei movimenti per l’acqua.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews