Politica. Giannino scende in campo, al via il partito liberista

giannino

camelotdestraideale.it

Il partito liberista si farà. Magari non si chiamerà così, perché liberista è termine usato vieppiù in senso deteriore ad indicare quella artificiosa distinzione fra diritti economici e civili che è solo e soltanto italiana, ma si farà. E a guidarlo sarà probabilmente Oscar Giannino.

Il giornalista ed economista torinese è oramai sulla rampa di lancio, e anche se la sua discesa in campo viene ancora ufficialmente smentita, sono in molti a ritenere che alla fine il leader del nuovo movimento e possibile candidato premier sarà proprio lui. Da giorni ormai, alla radio, sui giornali e attraverso la partecipazione ad una rete sempre più fitta di piccoli incontri ed eventi, Giannino sta lanciando il proprio guanto di sfida, e in settembre dovrebbe vedere la luce questo nuovo soggetto il cui intento sarà quello di evitare la completa esclusione dei liberali dalla rappresentanza politica, visti il fallimento del “partito liberale di massa” e l’inconsistenza del vecchio Partito Liberale Italiano.

La nuova discesa in campo di Berlusconi rischia di creare qualche problema, perché se è vero che oltre il 70% degli italiani neppure prende più in considerazione l’idea di votarlo, è altrettanto vero che alla fine il Cavaliere un bel po’ di preferenze le prenderà comunque, ed il rischio che quella di Giannino diventi l’ennesima “riserva indiana” è alto. Simili considerazioni non sembrano però scoraggiare l’istrionico economista, che dai microfoni di Radio24 ha fatto sapere che tornare a diciotto anni fa non è cosa che possa certo attrarlo.

Basta insomma con la rivoluzione liberale a lungo promessa ma mai veramente perseguita, ora è tempo di “sedizione”: è così che l’hanno chiamata in quel di Firenze alcuni dei promotori del nuovo movimento. Il programma è ancora in fase di definizione, ma i contorni sembrano già chiari: meno Stato è la parola d’ordine, nel tentativo di abbattere l’enorme debito pubblico non più attingendo alle tasche degli italiani, bensì disfacendosi di una parte consistente del patrimonio pubblico, ed operando dei consistenti tagli di spesa (almeno 8 punti di PIL, dice Giannino), che si traducano in moneta sonante a disposizione di famiglie ed imprese grazie a meno tasse e meno contributi sul lavoro.

ibl

ultimaora.net

Un programma quindi incentrato prevalentemente su temi economici, ed è inevitabile che sia così nel corso di una delle più gravi depressioni economiche degli ultimi decenni. Giannino è consapevole che la strada è tutta in salita, ma anche che è proprio questo il momento in cui agire: se non lo si fa adesso, il rischio concreto è quello di scomparire per lungo tempo dalle scene. A sostenere la sua azione, un team di giovani ma già scafati intellettuali, facenti capo all’Istituto Bruno Leoni, che negli anni hanno saputo guadagnare credibilità e spazi sempre crescenti, ma che ultimamente sembrano sul punto di abbandonare quel ruolo “super partes” che hanno ricoperto sinora, come testimoniato  peraltro dall’ascesa alla presidenza dell’Istituto dell’ex senatore del PD Nicola Rossi.

Il successo dell’iniziativa pare strettamente legato alla figura di Giannino: se è vero che l’obiettivo è quello di costruire un partito dal basso e senza leaderismi, pare altrettanto vero che solo una figura del genere, capace di parlare alle teste ma anche alla pancia del popolo minuto, sembra in grado di far spiccare il volo a questa nuova idea liberale. E chissà che da una piccola palla di neve, non nasca prima o poi una valanga.

Leonardo Butini

foto: camelotdestraideale.it, ultimaora.net, ilgiornale.it; lindipendenza.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

15 Risponde a Politica. Giannino scende in campo, al via il partito liberista

  1. Pingback: Ecco il partito liberista di Giannino

    • avatar
      amedeo 16/07/2012 a 20:20

      Oscar Giannino presidente del Consiglio.Lo voterebbero volentieri anche coloro che ora si astengono. Con lui il centrodestra vince sicuro.

      Rispondi
    • avatar
      Anonimo 16/07/2012 a 20:40

      oscar giannino avrai il mio voto spazza via i vecchi 2 legislature poi a casa

      Rispondi
    • avatar
      Anonimo 16/07/2012 a 21:38

      Era ora! Bene avanti cosi’ Giannino. Ora finalmente si sa chi votare!

      Rispondi
  2. avatar
    Marcello Pistolesi 16/07/2012 a 10:35

    FINALMENTE!!!!!!!!!!!! Ascolto Radio 24 dal 2004 e sono un fanatico fans di Giannino. Comunicate come fare per aggregarci ed avrete delle piacevoli sorprese. Cittadini sì, SUDDITI MAI!!!!
    Marcello

    Rispondi
  3. avatar
    alex22 16/07/2012 a 11:29

    Giannino, avrai il mio voto!

    Rispondi
  4. Pingback: Oscar Giannino scende in campo spinto dall'IBL: al via il partito liberista.

  5. avatar
    simone cucci 16/07/2012 a 12:30

    Tutta la mia stima a Giannino…. per non dire il mio voto!

    Rispondi
  6. avatar
    step 16/07/2012 a 14:04

    Giannino avrà il mio voto, è l’unico che può fermare queste continue aggressioni dello Stato al normale cittadino. Però Giannino deve fare presto: visto che il partito non è ancora nato occorre cominciare subito, non manca molto alle elezioni.

    Rispondi
  7. avatar
    leobutini 16/07/2012 a 20:32

    beh, non credo sia un’ideona lanciare un partito per ferragosto. A settembre forse è meglio…

    Rispondi
  8. avatar
    AUGUSTO 2012 16/07/2012 a 23:34

    Cari amici, prima Berlusconi adesso Giannino, ecco perche in tanti come il sottoscritto hanno abbandonato tale schieramento(all’estero e’ ancora peggio, si pensi alla Merkel, Cameron, Rajoy ecc,) tempi difficili…

    Rispondi
  9. avatar
    step 17/07/2012 a 00:40

    “Cominciare” significa appunto dare principio a qualcosa, iniziare, gettare le basi, organizzativamente parlando. Forse non lo sapete ma sono mesi ormai che si parla di questa entità liberale, per cui non mi sembra ci sia molto tempo, anche considerando che il primo incontro si è svolto solo adesso e che non è stato molto “concretizzante”… È ovvio che il lancio ufficiale del partito – ammesso che ciò avvenga – non sarà effettuato a ferragosto (anche se, vedendo quante persone vanno in vacanza, non sarebbe un’idea così malvagia, ciò attesterebbe peraltro un impegno forte e “originale”).

    Rispondi
  10. avatar
    dduck 18/07/2012 a 10:12

    Io vi seguo, sono uno sfigato, ma penso che di gente sfigata come me ce ne è tanta e forse facciamo qualcosa.
    Mi raccomando non spaventate le masse, il liberismo avvantaggia i meno abbienti, concorrenza significa qualità e risparmio e i lavoratori a reddito fisso ne vengono avvantaggiati.
    Nei tagli privilegiate le spese impopolari come missioni all’estero e burocrazia.
    salve.

    Rispondi
  11. avatar
    Gordon Gekko Berlusconis 26/07/2012 a 12:32

    L’avidità padana, è valida, l’avidità padana è giusta, l’avidità padana funziona, l’avidità chiarifica, penetra e cattura l’essenza dello spirito evolutivo. L’avidità in tutte le sue forme: l’avidità di morte, di sapere, di denaro, ha improntato lo slancio in avanti di tutta l’umanità. E l’avidità, ascoltatemi bene, non salverà solamente la Padania Berlusconis, ma anche l’altra disfunzionante società.

    vai Oscar, vai tiger, distruggi!
    http://www.blitzquotidiano.it/economia/parmalat-lactalis-licenziamenti-chiusura-genova-como-cilavegna-1293808/
    http://www.viaemilianet.it/notizia.php?id=11979
    http://www.asca.it/newsregioni-Lombardia__lavoratori_Nokia_Siemens_ricevuti_in_Consiglio_regionale-1180285-.html
    http://www.lettera43.it/economia/aziende/14911/alstom-chiude-colleferro-non-c-e-attivita.htm
    http://finanza.atuttonet.it/notizie/marchionne-chiude-una-fabbrica-in-italia.php

    liberismo e globalizasiun sono le armi vincenti! cribioooo!

    Rispondi
  12. avatar
    Barison Francesco 30/07/2012 a 10:51

    A Padova ce già una sede? Vai OScar

    Rispondi

Rispondi a amedeo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews