Fukushima: esplosione e rischio radioattività. I tecnici pronti a raffreddare i reattori con acqua marina

fukushima

www.ansa.it - Esplosione a Fukushima

Tokyo – L’impianto di Fukushima è stato luogo di una terza esplosione. Il reattore 2 dei 10 presenti nella centrale nucleare di Fukushima (nord del Giappone) è saltato e subito dopo si è verificato un incendio nel n.4. L’episodio ha, dunque, aggravato la situazione nell’impianto dopo il terremoto e lo tsunami che la settimana scorsa si sono abbattuti sull’isola.

L’ esplosione di oggi è avvenuta intorno alle 6 del mattino (le 22 di ieri sera in Italia) e il primo ministro Naoto Kan, in conferenza stampa, ha ribadito alla popolazione che vive tra i 20 e i 30 Km dallo stabilimento di rimanere chiusa nelle proprie abitazioni.

Il premier ha ricordato ai cittadini di mantenere la calma, sottolineando come i tecnici e l’ esercito giapponese “continuano a pompare acqua nei reattori mettendosi in una situazione estremamente pericolosa”.

Dopo l’ultima esplosione, l’ Ambasciata italiana ha affermato in un comunicato che “le condizioni sono gravemente peggiorate” e ha diffuso un avviso alla popolazione italiana presente nello stato nipponico: “quanti ritengono di poter lasciare il Giappone nelle prossime ore, possono al momento farlo con i mezzi ordinari”, e “chi non abbia necessità di recarsi in Giappone nei prossimi giorni dovrà astenersi dal farlo”.

Fuga radioattiva – Secondo le autorità giapponesi, l’incendio al reattore n. 4 ha provocato una fuga di radioattività nell’atmosfera. La fonte proviene dall’Angenzia atomica internazionale dell’Onu, IAEA.

Al momento, i livelli di radioattività nell’aria si aggirerebbero intorno ai 400 millisiviert per ora. Inoltre, pare la gabbia di contenimento del reattore n.3 non sia stato danneggiato nell’ultima esplosione, come rivela il sito della Bbc.

Condizione dei blocchi nucleari – Il portavoce del governo, Yukio Edano, durante un resoconto sugli sviluppi della situazione, ha affermato che le iniezioni di acqua nel reattori 1 della centrale di Fukushima 1 sono a livelli stabili mentre quello del reattore 2 sta scendendo e le barre di uranio potrebbero rimanere scoperte. I tecnici sono, dunque, pronti a pompare acqua marina per ristabilire livelli accettabili nella gabbia. Per quanto riguarda il reattore 4, spento ma danneggiato dall’incendio di stamane, il livello dell’acqua “non è confermato“.

Chantal Cresta

Foto || http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/03/11/visualizza_new.html_1557212528.html?idPhoto=1

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews