Francesco Pontone lascia Futuro e libertà

Francesco Pontone

ROMA – Il senatore di Futuro e libertà, Francesco Pontone, lascia il partito di Gianfranco Fini per tornare nei ranghi del Popolo delle libertà. In due giorni si tratta della seconda uscita di scena per Fli che adesso non ha più i numeri per mantenere il proprio gruppo in Senato.

La spaccatura è arrivata dopo le forti tensioni dei giorni scorsi sul voto del provvedimento milleproroghe. «La mia esperienza all’interno di Fli è finita» ha dichiarato l’ex amministratore di Alleanza Nazionale, inizialmente titubante sul lasciare, ma che ha sfruttato l’abbandono avvenuto ieri da parte di Giuseppe Menardi. A pesare notevolmente è stata anche la decisione di affidare a Italo Bocchino la guida del partito.

Sara Ventura lancia l’accusa nei confronti del presidente della Camera: «Fini dovrebbe valutare i pro e contro della sua scelta di restare alla Camera. Conservando la presidenza ne risente la sua leadership e questo pregiudica il suo progetto politico proprio nella fase nascente».

Dalla spaccatura fra i senatori dell’Udc è nato il gruppo “Per le autonomie”. Non saremo  l’equivalente del gruppo dei ‘Responsabili’ di Montecitorio, come pensa qualcuno – ha detto Helga Tahler –  Siamo in difesa delle autonomie, ne’ con la maggioranza, ne’ con il terzo polo. Il nuovo organismo dovrà essere considerato una scissione dal gruppo unitario con l’Udc.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews