I fondi per la Terra dei Fuochi al Napoli Calcio

La Regione destina 3,5 milioni di euro di fondi europei per la Terra dei Fuochi al Napoli Calcio. Motivo? Campagna marketing a favore dei prodotti campani

terra-dei-fuochi-fondi-napoli-calcio

4,5 milioni di euro di fondi dell’Unione Europea per la Terra dei Fuochi finiscono alle società sportive campane (ilcentrodemocratico.it)

Fa discutere, e per certi versi arrabbiare, la decisione di qualche settimana fa della Giunta campana di destinare 4 milioni e mezzo di euro dei fondi europei per la Terra dei Fuochi alle società sportive regionali. L’idea è quella di investire in una esosa campagna marketing a favore dei prodotti agro-alimentari campani e in particolar modo delle zone interessate dagli sversamenti selvaggi. Ma per molti dietro questa decisione ci sarebbe piuttosto  un “regalo” che la Regione farebbe al Napoli Calcio di De Laurentiis a cui destina 3,5 milioni di euro.

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE?

Già immaginiamo gli spot delle campagne di sensibilizzazione che avranno come protagonisti i calciatori del Napoli per trasmettere l’immagine di una regione sicura» i cui prodotti sono «genuini e sani». Video con i volti più di impatto come Higuain, Insigne, Hamsik o Mertens mentre addentano mozzarelle di bufala e condiscono succosi pomodorini raccolti dalle zone limitrofe della Terra dei Fuochi. Se tutti i giorni De Laurentiis e i suoi giorcatori mangeranno a colazione, pranzo, cena e merenda, la verdura, la frutta e le carni provenienti dalla Terra dei Fuochi allora potranno fugare le voci di un “aiutino” della Regione Campania alla squadra di De Laurentiis che deve sborsare 13 milioni per l’acquisto del fuoriclasse Manolo Gabbiadini.

BONIFICA, PREVENZIONE ED ELEZIONE

Sono 23 i milioni di euro impiegati dalla Regione per riabilitare l’immagine della Terra dei Fuochi, più 33 milioni a supporto delle aziende agricolo- alimentari locali. In totale parliamo di 56 milioni, 14 milioni in più rispetto alla cifra destinata alle bonifiche vere e proprie dei terreni. Ecco perché i 3,5 al Calcio Napoli non vengono proprio digeriti suscitando non poche polemiche. A questo aggiungiamo anche che ad intascarsi i soldi ci sono società sportive di altri sport che non escono dalla regione perché appartenenti a serie inferiori.

de-laurentiis-napoli-calcio-fondi-terra-dei-fuochi

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli (calcioweb.eu)

Ma allora non era meglio destinare dei soldi in più alla bonifica delle zone invece che alla promozione d’immagine della stessa?

Si aggiunge poi un ulteriore sospetto. La Giunta in questione è quella dell’attuale Stefano Caldoro e che a maggio sarà in corsa per la rielezione. La scelta di destinare questa somma alle società sportive come testimonial ha dell’operazione “popu-listico elettorale” e “rischiosamente clientelare” ha detto Marco Demarco, direttore della Scuola di Giornalismo ‘Suor Orsola Benincasa’.

Per di più non sarebbe nemmeno il primo regalino di Caldoro alla società sportiva che qualche anno fa è stata denunciata alla Corte dei Conti da Gennaro Esposito,  consigliere comunale di Napoli (Lista Civica Napoli è Tua), perché «la società non pagava al comune il canone dello stadio dal 2006, la denuncia ha fatto scattare il sequestro e poi il pagamento di 6 milioni e 230mila euro. In sostanza che fa Caldoro? Da tre milioni e mezzo a uno che non paga neppure quanto deve all’amministrazione pubblica? Con 5 milioni si potevano fare diverse cose ma la verità è che le scelte fatte da Caldoro si sposano solo con una modalità di accrescimento del consenso perché le elezioni regionali sono alle porte. I progetti di ampio respiro non si creano perché nessuno guarda più oltre i 5 anni».

Valentina Gravina

@valegravi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews