Flop al Pirellone per i pro Stamina: marchetta elettorale per Vannoni?

Incantenati in quindici al Pirellone, un flop: e Vannoni corre con "Io cambio" alle Europee. Solo un'occasione per farsi notare?

davide-vannoni-stamina-europee

Davide Vannoni, intervistato da “Le Iene”, ora candidato alle Europee

Milano – Nuova puntata delle manifestazioni pro-Stamina in scena ieri a Milano: questa volta, però, il presidio è stato un vero flop, sia per partecipazione, sia per copertura mediatica. Vannoni, la sua cura e la bizzarra lista per cui è candidato alle elezioni europee non hanno così ricevuto nemmeno vantaggi elettorali da questa ennesima sparata pubblicitaria.

INCANTENATI AL PIRELLONE – È accaduto ieri sotto alla sede della regione Lombardia: un ristretto gruppo di attivisti pro-stamina si è incatenato ai piedi del Pirellone, cercando di attirare l’attenzione dei politici regionali per avere delle risposte sui protocolli di sperimentazione di Stamina.
I manifestanti sono in cerca di medici che proseguano le infusioni, visto che i precedenti terapisti si sono tirati indietro: «l’assessore alla Salute ha detto che avrebbe lanciato un appello per trovare nuovi medici e ora deve trovarli» è stata la dichiarazione dei manifestanti.

stamina

Solo una quindicina i manifestanti milanesi di ieri

REPLICHE UFFICIALI – Mario Mantovani, l’assessore in questione, non si è presentato in mezzo ai manifestanti ma ha risposto a distanza alle critiche. «Al momento non ho soluzioni – ha dichiarato l’assessore – la richiesta diramata a tutte le Asl e aziende ospedaliere del territorio non ha avuto alcun esito».

IO CAMBIO – Partecipe a questa ennesima campagna in favore di un metodo privo di qualsiasi base scientifica riconoscibile è la lista Io cambio, in corsa per le elezioni europee, che vede tra i nomi candidati anche Davide Vannoni, il principale fautore del “metodo Stamina”, già inquisito con diversi capi d’accusa proprio per questa vicenda.
Tra i componenti della lista, che sostiene Stamina, manca però l’accordo sul sostegno dei medici: se Agostino D’Antuoni sostiene che «ci sono decine di medici pronti ad aiutarci», lo stesso Vannoni minimizza: «i medici sono due», spiega il docente di sociologia, chiarendo che uno è il vice-presidente di Stamina, Marino Andolina, e l’altro è il genitore di uno dei bambini in attesa delle infusioni.

FLOP – In mezzo a tutta questa confusione, l’unico dato sicuro è il numero ristretto di partecipanti alla manifestazione: circa una quindicina, riferiscono le fonti locali, tra cui soprattutto genitori di piccoli pazienti in attesa di una cura miracolosa che, in realtà, sembra essere solo l’ennesima truffa all’italiana, capace di sfruttare disperazione e speranza.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Flop al Pirellone per i pro Stamina: marchetta elettorale per Vannoni?

  1. Pingback: Stamina, presidio flop a Milano. E sui “nuovi medici” i conti non … – Il Fatto Quotidiano | Sindacato UNSIAU

  2. Pingback: Stamina, “tre medici pronti a fare infusioni” – Qui Brescia | Sindacato UNSIAU

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews