Fiumicino-Linate, il Consiglio di Stato abolisce il monopolio Alitalia

aeroporto linate easyjet alitalia fiumicino-linate

L'aeroporto di Milano Linate accoglie quasi 10 milioni di passeggeri l'anno

Roma – Con una sentenza attesa dallo scorso novembre, il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso presentato da Alitalia contro la decisione dell’Antitrust di porre fine al decennale monopolio di Alitalia sulla rotta aerea Roma Fiumicino – Milano Linate, la più trafficata in Italia e la seconda in Europa, subito dopo la Madrid – Barcellona. Sebbene il monopolio, almeno in termini di offerta, continuerà ad essere avvantaggio della compagnia di bandiera, salvata nel 2008 con una manovra economica lungamente criticata, cinque “slot” dovranno essere ceduti all’inglese EasyJet, ovvero un totale di dieci voli giornalieri, cinque in andata e cinque in ritorno.

Sarà infatti la compagnia aerea del britannico Stelios Haji-Ioannou, che negli ultimi anni ha avviato una vera e propria rivoluzione nel trasporto aereo, ad avviare il trasporto passeggeri anche sul secondo aeroporto di Milano, continuando tuttavia a servire l’aeroporto intercontinentale di Malpensa. Easyjet, che aveva commissionato un sondaggio all’Ispo di Mannheimer sulla possibilità di una maggiore concorrenza sulla rotta Roma-Milano (con il parere favorevole dell’84% degli intervistati), ha prontamente rilasciato un comunicato sul proprio sito internet, esprimendo soddisfazione per la decisione.

«Linate-Fiumicino per tutti, finalmente! A breve inizieremo ad operare la Linate-Fiumicino con 5 voli giornalieri in entrambe le direzioni. Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione dell’AGCM (Antitrust) circa la necessità di rimuovere l’attuale situazione di Monopolio sulla rotta e ripristinare uno stato di libero mercato e concorrenza. In questo modo è confermata l’assegnazione ad easyJet dei diritti per operare la Linate-Fiumicino».

EasyJet era già pronta a partire con i voli su Linate (che, a differenza di Malpensa, dista dal centro della città meno di dieci chilometri, contro i quasi 50 dell’aeroporto varesino), ma il ricorso di Alitalia, ora rigettato, ha imposto di posticipare le operazioni di circa un mese.

Tra voci di una nuova crisi finanziaria per Alitalia, e il forte recupero del settore ferroviario – che permette di compiere il viaggio tra le due grandi città italiane in tre ore, assimilandolo così per tempi al volo in aereo – l’apertura della Fiumicino-Linate è una buona notizia per gli utenti, che conteranno così su offerte più convenienti e sulla possibilità di scegliere, diritto imprescindibile in un mercato globale.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews