Fisio-day 2013: porte aperte nei centri di fisioterapia di tutta Italia

Le manipolazioni di un fisioterapista (centrofisioterapiatorino.it)

Le manipolazioni di un fisioterapista (centrofisioterapiatorino.it)

Sabato 14 settembre si celebra il Fisio-Day, ovvero la giornata in cui molti studi professionali o ambulatori di fisioterapia di tutta Italia saranno aperti, e i fisioterapisti disponibili ad incontrare chiunque necessiti di una visita o di una valutazione fisioterapica, per l’occasione gratuita. Sarà sufficiente prenotarla telefonicamente al numero verde 800036077 o via email all’indirizzo info@aifi.net. Questa giornata è il momento culminante della campagna di sensibilizzazione Giù le Mani, organizzata dall’Associazione italiana fisioterapisti, che ha deciso di mobilitarsi contro l’abusivismo in questa professione e per una settimana ha fornito informazioni su come riconoscere un professionista da un ciarlatano.

La fisioterapia è una branca della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione di pazienti affetti da malattie o disfunzioni congenite o acquisite in ambito neurologico, muscolare e scheletrico, attraverso una grande varietà di interventi terapeutici, che si associano a seconda delle esigenze del paziente e numerose specializzazioni mediche.

Un centro di fisioterapia (lagunablu-varese.it)

Un centro di fisioterapia (lagunablu-varese.it)

Il dolore viene curato soprattutto attraverso manipolazioni leggere e sapienti che portano un grandissimo sollievo se eseguite bene e al contrario possono peggiorare la situazione o portare danni importanti se eseguite in modo scorretto. E proprio dall’ambito medico arrivano informazioni allarmanti. In Italia l’abusivismo tocca fortemente il settore sanitario, ma per la fisioterapia questo fenomeno diventa preoccupante poiché i terapisti abusivi sono il doppio di quelli veri.

Quindi, considerando che le zone più colpite da dolori e contratture vanno da quella cervicale a quella lombare – aree notoriamente delicate -, e che per trattarle bisogna agire in profondità con massaggi, applicando la giusta respirazione e compiendo esercizi posturali idonei che non possono essere eseguiti in maniera seriale ma che vanno personalizzati e dosati, è impensabile affidarsi a qualcuno che non sia competente. Affidarsi ad un terapista abusivo non conviene in ogni caso, sia perché può peggiorare la situazione agendo senza una reale conoscenza della problematica e senza avere un quadro clinico preciso del paziente, sia perché agendo alla cieca può generare complicazioni aggiuntive.

Inoltre, tra le altre attività della Campagna, sono stati distribuiti opuscoli a fumetti per tutelare la salute dei ragazzi, di età compresa tra 6 e 10 anni, che vivono il momento più delicato per lo sviluppo psicomotorio e quindi vanno seguiti con particolare attenzione.

Antonella Nalli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews