Fiscal cliff. Accordo raggiunto tra repubblicani e democratici

obama fiscal cliff

Barack Obama

Washington – Accordo raggiunto sul Fiscal cliff. L’intesa è stata concordata tra le parti, Casa Bianca e repubblicani, sul ciglio del baratro.
Mentre gli Stati Uniti festeggiavano il nuovo anno, il Senato stava approvando il disegno di legge che, di fatto, evita il baratro fiscale. Un’accordo siglato con una maggioranza schiacciante: 89 voti favorevoli e 8 contrari. Ora, la Camera dei Rappresentanti dovrà approvare la misura entro le prossime 24 ore.

Solo dopo due ore dalla scadenza della mezzanotte del 31 dicembre, quindi, l’America e il suo presidente, Barack Obama, hanno potuto tirare un respiro di sollievo. Sollievo effettivo perché, in mancanza di accordo, sarebbe stato difficile impedire un aumento delle tasse a tutti gli americani.

Al contrario, con l’intesa sancita, l’aumento del prelievo fiscale sarà operato solo verso coloro il cui reddito supera i 450 mila dollari annui (per nucleo famigliare), con un innalzamento dal 35% al 40% della tassa di successione. Inoltre, anche l’aliquota sui dividendi per le famiglie più agiate sarà ritoccata fino al 23,8%. La manovra posticipa i taglia alla spesa pubblica di circa due mesi ma forse scongiurerà la recessione in cui il paese rischiava di ripiombare.

‹‹C’é ancora molto lavoro da fare per ridurre il debito americano e l’accordo raggiunto assicura che la riduzione del deficit comprenderà tagli alla spesa ed aumento delle tasse per gli americani più benestanti››, ha spiegato alla stampa il presidente americano dopo il sì del Senato. Commento a cui è seguito un monito alla Camera dei Rappresentanti: si ‹‹voti al più presto››.
Interessante il seguito cui Obama ha fatto riferimento per descrivere l’intesa: ‹‹Né i democratici né i repubblicani hanno ottenuto tutto quello che volevano, questo accordo è la cosa giusta da fare per il nostro Paese e la Camera dei Rappresentanti dovrebbe votarlo senza ritardi››.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews