Finge di avere il cancro per 2 anni, arrestata Miss Pennsylvania 2015

Miss Pennsylvania

Brandi Lee Weaver-Gates, vincitrice del concordo Miss Pennsylvania 2015, per due anni ha finto di essere malata di cancro, intascando i soldi delle donazioni (foto: overclokkati.com)

Malata di cancro, per due anni ha ricevuto migliaia di dollari in beneficenza, donazioni generose di persone che, solidali con la sua battaglia, davano un contributo per permetterle di proseguire le cure. Ora Brandi Lee Weavers-Gates 23 anni e vincitrice del concorso di bellezza Miss Pennsylvania Us International 2015 è stata arrestata con l’accusa di furto con inganno. La ragazza difatti non è mai stata malata di cancro, ma ha utilizzato la terribile malattia per incassare una fortuna tramite le raccolte fondi.

ANCHE I PARENTI ALL’OSCURO – L’inizio di questa squallida storia risale al marzo del 2013, quando la ragazza dichiara di essere stata colpita da una leucemia linfocitica cronica. Inizia così a recarsi in ospedale per le terapie accompagnata dai parenti, che ogni volta la attendono nella sala d’aspetto del Johns Hopkins Medicine di Baltimore, per poi riabbracciarla quando tornava stravolta da pesanti cicli di chemioterapia. Era solamente una piccola parte del piano, utile a non destare sospetti, il cui piatto forte era costituito da raccolte fondi a suo nome e di campagne di sensibilizzazione sul tema del cancro giovanile, alle quali la ragazza partecipava per portare la sua testimonianza. Una macchina ben oliata, che in due anni le ha fruttato la bellezza di 14mila dollari.

LA SCOPERTA DELLA TRUFFA – Anche i piani più perfetti, prima o poi, rischiano però di essere scoperti. In questo caso, a fermare la finta malata è stata una lettera anonima recapitata alla polizia locale. «Ricevuta la soffiata – ha dichiarato un portavoce delle forze dell’ordine –  abbiamo aperto un’inchiesta che ha rivelato come Brandi Lee Weaver-Gates stesse raggirando centinaia di persone. Dopo essere stata fermata la ragazza non ha confessato e ha chiesto la presenza di un avvocato». Al momento, l’unica misura presa nei suoi confronti è stata la revoca del titolo di Miss Pennsylvania da parte della direzione del concorso. Roba da poco, niente in confronto ai problemi legali che la ragazza dovrà affrontare e allo sdegno espresso da tutte le persone che le hanno creduto, pensando di esserle vicine in una battaglia tanto complicata.

Carlo Perigli

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews