Festival di Venezia 2014: è il giorno del Leopardi di Mario Martone

Festival di Venezia 2014

Festival di Venezia 2014

Venezia - Conclusosi il weekend ricco di star eccezionali (sabato è stato il giorno di uno degli immortali del cinema mondiale, Al Pacino) e di applausi cinematografici, riscossi soprattutto dall’ottimo film italiano di Saverio Costanzo Hungry Hearts e da The Cut di Fatih Akin, il Festival di Venezia 2014 attende per oggi un’altra pellicola italiana: Il giovane favoloso di Mario Martone.

MARTONE RACCONTA GIACOMO LEOPARDI - Dopo aver studiato e amato il creato di Giacomo Leopardi, rivisitato e riscritto per il pubblico teatrale con le celeberrime Operette Morali, Mario Martone ha voluto dare maggior lustro ad uno dei più grandi poeti della letteratura italiana, mettendo in scena un film biografico di grande spessore e di delicata poeticità.
La pellicola Il giovane favoloso, in cui lo scrittore di Recanati è interpretato da un bravissimo Elio Germano, non è altro che un racconto accurato e romantico sulla vita di Leopardi, un uomo conflittuale e in costante crisi con se stesso e con il conformismo del mondo che lo circonda. Così il poeta è descritto nella sua quotidianità fatta di libri, biblioteche e scritture, oppresso però dalle mura di casa che per lui diventano una prigione: all’età di 24 anni Leopardi apre le porte della sua dimora e finalmente lascia Recanati, approdando tra le schiere dell’alta società italiana che si rivela però, per il poeta, un’altra prigione a cui lui non riuscirà mai ad adattarsi. Martone descrive con ottima scrittura il tormento interno di un uomo geniale, raccontandone la libertà poetica e creativa contrapposta ad una prigionia sentimentale.

Elio Germano interpreta Giacomo Leopardi ne 'Il grande favoloso'

Elio Germano interpreta Giacomo Leopardi ne ‘Il giovane favoloso’

ETEROGENEITÀ FUORI CONCORSO - Grande ricchezza anche nella variegata sezione Fuori Concorso del Festival di Venezia 2014, che aprirà con la pellicola Tsili di Amos Gitai.
Girata tra Israele, Russia, Francia e Italia, cavalcando i confini ideologici tra l’Occidente e Oriente, il film, ambientato negli anni Quaranta, concentra la sua attenzione sulla piccola Tsili, giovane donna di 17 anni di religione ebraica, rimasta sola a seguito della deportazione nei campi di concentramento della sua famiglia. Facendo leva sul suo spirito di sopravvivenza e sulla complicità con il nuovo amico Marek, la giovane si aggrappa alla vita come meglio riesce, scampando incredibilmente ai pericoli della guerra: uscirà dal suo nascondiglio solo a guerra finita e, con i superstiti, si dirigerà verso una nuova terra.

Con uno stile nettamente differente, la californiana Lisa Cholodenko, nota al pubblico per l’ottimo lavoro I ragazzi stanno bene e per la co-regia della prima stagione della serie tv Six Feet Under, torna dietro la macchina da presa unendo in modo originale i due format. La regista, con il film Olive Kitteridge, mette insieme una miniserie di quattro puntate, fedelmente ispirata alla novella omonima di Elizabeth Strout, vincitrice del Premio Pulitzer. La storia raccontata si concentra su di una piccola città del New England, gioviale e apparentemente serena ma che, indissolubilmente, nasconde appassionanti intrighi e trame sottostanti.

'Nymphomaniac II' per la prima volta in long versione

‘Nymphomaniac II’ per la prima volta in long versione

ANCORA SCANDALO CON NYMPHOMANIAC - Promettendo ancora discussioni, il Festival di Venezia 2014 presenta oggi, Fuori Concorso, la pellicola scandalo dell’ultimo anno cinematografico: Nymphomaniac Volume II (long version) Director’s Cut di Lars Von Trier. Il film, finito sulle bocche di critici di tutto il mondo, racconta, senza tagli ne censure, per la prima volta in long version, la seconda parte della vita altalenante e avventurosa della ninfomane Joe (Charlotte Gainsbourg), oramai divenuta donna. Tormenti, ricerca di libertà e accettazione della propria natura saranno i caratteri distintivi della seconda parte della pellicola che, inevitabilmente, come Lars Von Trier ci ha insegnato in anni di cinema, si concluderà con un colpo di scena mai veramente atteso.

Alessia Telesca

foto: mondofilm.it; liquida.it;

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews