Festival del Film di Roma: vince Larry Clark con “Marfa girl”

Larry Clark, vincitore del Marc'Aurelio d'Oro per "Marfa girl"

ROMA – Si è appena chiusa la settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma e il Marc’Aurelio d’Oro per miglior film se l’è aggiudicato Larry Clark per il suo Marfa girl, film discutibile sul piano narrativo ma ammirabile per ciò che lo compone dal di fuori, vale a dire riprese digitali, utilizzo di diversi attori non professionisti (tra cui i protagonisti), personalità forte confermata per quanto riguarda un regista fuori dagli schemi commerciali e in piena guerra contro Hollywood, gigante produttivo combattuto e (si direbbe) abbattuto dalla decisione di distribuire il film unicamente attraverso la rete.

Tra le dure polemiche sia di pubblico che, soprattutto, di stampa, anche il controverso E la chiamano estate di Paolo Franchi ha ricevuto due premi: il primo come miglior interpretazione femminile (Isabella Ferrari) e il secondo, ben più importante, come miglior regia.

Di seguito, dunque, l’elenco completo dei vincitori. Successivamente analizzeremo l’andamento complessivo dell’edizione 2012 della kermesse capitolina.

Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film: Marfa girl di Larry Clark;

Premio per la migliore regia: Paolo Franchi per La chiamano estate;

Premio speciale della giuria: Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi;

Premio per la migliore interpretazione maschile: Jérémie Elkaim per Mains dans la main;

Premio per la migliore interpretazione femminile: Isabella Ferrari per E la chiamano estate;

Premio a un giovane attore o attrice emergente: Marilyne Fontaine per Un enfant de toi;

Premio per il migliore contributo tecnico: Arrau Valls Colomer per la fotografia di Mai morire;

Premio per la migliore sceneggiatura: Noah Harpster e Micah Fitzerman-Blue per The motel life.

Per quanto concerne la sezione Cinemaxxi:

Premio Cinemaxxi lungometraggi: Avanti popolo di Michael Wahrmann;

Premio speciale della giuria (lungometraggi): Picas di Laila Pakalnina;

Premio Cinemaxxi cortometraggi e mediometraggi: Panihida di Ana-Felicia Scutelnicu.

Per la sezione Prospettive Italia:

Premio Prospettive per il migliore lungometraggio: Cosimo e Nicole di Francesco Amato;

Premio Prospettive per il migliore documentario: Pezzi di Luca Ferrari;

Premio Prospettive per il migliore cortometraggio: Il gatto del Maine di Antonello Schioppa.

Altri premi:

Premio alla migliore opera prima e seconda: Alì agli occhi azzurri di Claudio Giovannesi;

Menzione speciale: Razzabastarda di Alessandro Gassman;

Premio del pubbllico BNL per il miglior film: The motel life di Gabriel e Alan Polsky.

Infine, i premi collaterali:

Premio Lancia 2012 – Eleganza in movimento: Claudia Pandolfi;

Premio Enel cuore al cinema sociale: El ojo del tiburòn di Alejo Hoijman;

Premio Libera Associazione Rappresentanza di Artisti (L.A.R.A) al miglior interprete italiano: Paolo Sassanelli per Cosimo e Nicole;

Premio A.I.C. award for the best cinematography: Lu Yue per 1942;

Premio A.M.C. miglior montaggio: Hughes Winborne e Fabienne Rawley per The motel life;

Premio farfalla d’oro Agis scuola: 1942 di Feng Xiaogang;

Premio Tao Due La camera d’oro 2012 per miglior regista emergente e miglior produttore: Alina Marazzi per Tutto parla di te e Gianfilippo Pedote per Tutto parla di te.

Stefano Gallone

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews