Festival del Film di Roma: lo spettacolo dell’alleanza

Sergio Castellitto, presidente della giuria

Roma – Come da noi previsto, non sono mancate le polemiche all’avvio di questa nuova edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Nella serata di ieri, infatti, un foltissimo gruppo si sostenitori (migliaia) ha occupato, in manifestazione massiccia ma assolutamente pacifica, una parte dell’auditorium Parco della Musica allo scopo di evidenziare il proprio dissenso (tra le altre cose da noi già citate) circa i gravissimi tagli al FUS e la probabile minaccia di chiusura della Casa del Cinema di Villa Borghese.

Nell’insieme dei manifestanti è stata forte la presenza di addetti ai lavori meno o non noti così come, però, è stata anche notevole e capitale l’affluenza di personaggi dello spettacolo qualificabili come “vip”. Tra questi anche Sergio Castellitto, presidente della giuria del Festival.

L’attore ha, infatti, colto al balzo la possibilità conferita ed esercitata dalla propria posizione per divulgare (compiendo, con questo, un grandissimo passo oltre il muro che divide celebrità da persone comuni, possibilità che il cinema, come ogni forma d’arte universale, forse, ha sempre troppo sottovalutato) una lettera/discorso a nome dell’intera assemblea dei partecipanti, manifestando, così, un fondamentale intento di inclusione di una complessa problematica nel vivo della rassegna in corso. A sostenere la propria vicinanza e comprensione riguardo le motivazioni dei manifestanti, non senza un briciolo di sorpresa, sono state intraviste anche le stesse Massy Tadjedin, Keira Knightley ed Eva Mendes che hanno tentato di sfilare, proprio ieri sera, sul red carpet per presentare il film Last night. Inutile specificare la reazione dei presenti al tentativo di difesa di Sandro Bondi.

Nel frattempo, continua e si rinnova la serie di appuntamenti. Quella di oggi, in particolare, sembra essere una giornata consistente. Alle 17:00, infatti, la Sala Petrassi ospiterà l’attrice Fanny Ardant e, a seguire, cederà spazio alla proiezione del suo cortometraggio Chimeres absentes, mentre alle 19:30, in Sala Santa Cecilia, avrà luogo l’anteprima di La scuola è finita, di Valerio Jalongo, con Valeria Golino. Alla stessa ora, però, in Sapa Petrassi, John Landis (storico regista di pellicole come Animal house e The blues brothers) si esporrà alle curiosità del pubblico per poi lasciare spazio alla sua nuova commedia Burke & Hare, ma non è da sottovalutare, alle 22:30, la proiezione di Les Petit Mouchoirs di Guillaume Canet, nel cui cast spicca anche il nome del bravo Benoit Magimel, in precedenza alle prese con maestri del calibro di Michael Haneke per il capolavoro che fu La pianista.

Errata corrige: a dedicare spazio televisivo all’intera rassegna non è Coming Soon Television ma Rai Movie, con la trasmissione, in diretta dall’Auditorium, Ciakpoint.

Stefano Gallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews