Ferrero: muore l’erede del gigante imprenditoriale Nutella

Pietro Ferrero

Pietro Ferrero - www.ansa.it

TorinoPietro Ferrero è deceduto. L’erede del colosso dolciario della Nutella aveva 48 anni e si trovava in Sudafrica per lavoro insieme al padre Michele al fine di progettare la realizzazione di uno stabilimento a Johannesburg. Ferrero era impegnato in un training in bicicletta – sua grande passione – quando un malore lo ha stroncato.

Vita – Laureato in biologia nel 1985, Ferrero ha iniziato a lavorare nella società in qualità di esponente della terza generazione dell’azienda dolciaria di Alba, che guidava con Giovanni, il fratello più giovane. Entrambi, amministratori delegati della Ferrero Spa, società italiana del gruppo.

Il defunto era anche Chief Executive Officer della Ferrero International, holding lussemburghese e responsabile della gestione operativa nella divisione Europa del gruppo. Inoltre, è stato consigliere di Mediobanca, di Allianz e di Italcementi. Membro del Consiglio di Sorveglianza di Mediobanca, della Giunta di Confindustria e di Assonime ed infine del Comitato Esecutivo di Aspen Institute Italia. Nel novembre 2002 ha ricevuto dal presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, all’allora in carica, il Premio Leonardo Qualità Italia.

Alba, suo luogo di residenza, lo ricorda come un uomo riservato e amante dello sport. Prediligeva la bicicletta e lo si vedeva spesso pedalare per le colline intorno alla città insieme a dirigenti e dipendenti del gruppo. Il nonno di Pietro, fondatore del gruppo, è morto anch’egli a soli 51 anni, uccido da un infarto.

Condoglianze – E’ arrivato subito il cordoglio delle istituzioni politiche locali nella figura del presidente di Regione, Roberto Cota: “E’ una perdita gravissima, un manager capace e un uomo di raro spessore. Mi stringo a nome di tutti i piemontesi intorno alla famiglia, simbolo di grande dedizione al lavoro e di grandi valori”.
Dello stesso tono, il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia che ricorda Pietro come “un imprenditore di valore e un uomo lungimirante. Non ci sono parole – ha detto il presidente – per esprimere il nostro dolore. Scompare uno tra i più grandi rappresentati del capitalismo italiano. E’ una perdita grave per tutto il Paese”.

Chantal Cresta

 

Foto || www.ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews