Fare la spesa con un occhio alla linea, alla salute e al portafoglio

Regola numero uno è quella di non andare a fare la spesa con lo stomaco che brontola. Si rischierebbe di farsi venire l’acquolina in bocca alla vista di tutti gli snack, le prelibatezze e le tentazioni ben in vista sugli scaffali, con l’unico risultato di ottenere un conto più salato, qualche etto di troppo e magari qualche senso di colpa una volta arrivati a casa e divorato l’oggetto della discordia! La cosa migliore in assoluto è preparare la classica “lista della spesa” con intelligenza durante la settimana e attenervisi scrupolosamente. Non dimentichiamo poi che la merce sugli scaffali non è certo disposta a caso, ma per invogliare all’acquisto e questo vale anche per i prodotti vicino alle casse, che durante l’attesa si finisce quasi sempre per infilare nel carrello! Preferibile è anche fare la spesa in un momento in cui non ci sia troppa gente, si sceglie con più calma e si risparmia tempo, come la mattina presto o durante l’ora di pranzo o di cena se il supermercato resta aperto fino a tardi, e se possibile meglio evitare il sabato!

Al momento di compilare la lista della spesa apriamo la dispensa e valutiamo attentamente di cosa abbiamo bisogno, cosa non mangiamo mai, cosa spesso rischiamo di buttare e, perché no, pensiamo a quanti pasti faremo a casa, quanti inviti a cena abbiamo ricevuto e regoliamoci di conseguenza. Inutile fare scorte esagerate facendoci prendere dal prendi tre paghi due, se un prodotto non ci serve, non compriamolo per forza! Impariamo a leggere le etichette dei prodotti, la confezione accattivante non basta, leggiamo la tabella dei valori nutrizionali invece, e soprattutto la data di scadenza! Faremo in tempo a mangiarlo o lo lasceremo scadere in frigo? Se non vogliamo ingrassare e cadere in tentazione la sera davanti alla televisione, non portiamoci a casa sacchetti di patatine o quei fantastici biscottini ripieni di cioccolato! Il pane andrebbe comprato fresco tutti i giorni o quasi, ricordiamoci infatti che quello preconfezionato contiene alcol etilico, e privilegiamo quello integrale che contiene maggiori quantità di fibre, utilissime per l’intestino. Invece delle merendine preferiamo la frutta di stagione, e i legumi meglio secchi o freschi, in quanto i cibi in scatola contengono eccessive quantità di sale. Acquistiamo sale iodato e nel contempo cerchiamo di ridurne la quantità impiegata. Se acquistiamo surgelati sarebbe utile portare con sé una borsa termica, soprattutto d’estate, e molto utile è anche riporre la spesa nei sacchetti con intelligenza, i prodotti freschi e deperibili tutti nello stesso sacchetto così da sistemarli in fretta e più agevolmente una volta arrivati a casa. Lo stesso discorso per detersivi, candeggina, shampoo e prodotti per la pulizia, meglio metterli in un sacchetto a parte, così da non rischiare di buttare via tutto qualora si rompesse un flacone.  Particolare attenzione va prestata anche ai contenitori in vetro e, come ci sentivamo ripetere sempre quando da piccoli andavamo a fare la spesa con le nostre mamme, attenzione a non rompere le uova!

Claudia Vallini

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews