Facebook: troppi ‘mi piace’ e si perde l’autocontrollo

facebook autostima mi piace amici

La considerazione ricevuta su Facebook dagli amici può davvero comportare grossi problemi?

New York – Chi non si è sentito contento per un “mi piace” su un suo post su Facebook, o dai retweet degli amici? L’approvazione digitale ha sicuramente un suo peso nelle nostre giornate ma potrebbe anche causare qualche scompenso, qualora venisse meno. Secondo una ricerca dell’università di Pittsburgh e della Columbia business school, uno studio chiamato “Are close friends the enemy? Online social networks, self-esteem and self control”, l’approvazione proveniente dagli amici non solo altererebbe alcuni comportamenti ma ridurrebbe anche l’autocontrollo.

Lo studio ha coinvolto oltre mille utenti di Facebook e ha rilevato un incremento di autostima dell’utente che si concentri sull’immagine di sé rimandata dal social network, in particolare per quanto riguarda le amicizie più strette.
Secondo lo studio, esiste la possibilità concreta che, in realtà, i nostri amici siano una minaccia per la reale autostima e l’autocontrollo degli utenti, poiché in questo contesto  la stima e il supporto forniti dagli amici è solo virtuale.  L’effetto dei contatti più lontani e blandi – solitamente identificati con quelle “amicizie virtuali” meno connesse alla vita reale, dalle frequentazioni online a persone molto distanti o semplici conoscenti – è invece fortemente ridotto. Quanto riscontrato dalla ricerca sembra riguardare solo le persone il cui giudizio è veramente importante nella vita reale e quotidiana dell’utente.

«La nostra indagine è la prima a correlare l’uso dei social network on line alla diminuzione della capacità di autocontrollo – spiega Andrew Stephen, uno degli autori di questa ricerca – i nostri risultati dimostrano che Facebook ha un effetto devastante sul self-control dei suoi utenti». Le conseguenze, infatti, possono essere anche estremamente gravi: « Stando allo studio – ha infatti proseguito Stephen- l’amplificata autostima virtuale conduce a una perdita dell’autocontrollo e a una maggiore tendenza all’adozione di comportamenti a rischio nella realtà». Ovvero: se troppi amici appoggiano la mia vita digitale, rischio di compiere scelte estremamente rischiosi in quella reale.

C’è da attendersi una contromossa da Facebook e dagli altri sociale network: una ricerca così non può che essere un pericolo per la loro posizione nel nostro mondo virtuale. E reale.

Andrea Bosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews